Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Gratuito
l'accesso più veloce di browser!
 

Avalokiteśvara

Avalokiteśvara (अवलोकितेश्वर, anche Lokeśvara; 觀音 Guānyīn Wade-Giles Kuan-yin anche 觀世音 Guānshìyīn, Wade-Giles Kuan-shih-yin; 観音 Kannon, Kwannon, anche 観世音 Kanzeon; 관음 Gwan-eum anche 관세음 Gwan-se-eum; Quan Âm (da Quán Thế Âm); སྤྱན་རས་གཟིགས། Chenrezig Wangchug; Мэгжид Жанрайсиг, megjid janraisig, letto ca. "meghgit gianrèsik") è, nel Buddhismo Mahāyāna, il bodhisattva della grande compassione.

69 relazioni: Amitabha Buddha, Asia, Śūraṃgama samādhi sūtra, Bǎojībù, Bhūmi, Bodhisattva, Buddha, Buddhismo, Buddhismo Mahāyāna, Buddhismo tibetano, Buddhismo Vajrayāna, Canone buddhista cinese, Canone buddhista tibetano, Cina, Corea, Dalai Lama, Dharmarakṣa, Dinastia Song, Esseri senzienti (buddhismo), Fǎhuābù, Gautama Buddha, Gelug, Giappone, Giuseppe Tucci, Il viaggio in Occidente, Imperatore di Giada, India, Indocina, Kagyu, Karma Kagyü, Karmapa, Kumārajīva, Lingua cinese, Lingua coreana, Lingua giapponese, Lingua mongola, Lingua sanscrita, Lingua tibetana, Lingua vietnamita, Maitreya, Mantra, Mìjiàobù, Nāga, Nelumbo, Nepal, Nirvana, Nomi cinesi proibiti, Oṃ Maṇi Padme Hūṃ, Parinirvāṇa, Saṃghavarman, ..., Saṃsāra, Salix, Sanzang, Songtsen Gampo, Sun Wukong, Sutra, Sutra del Loto, Sutra del Loto: XXV capitolo, Taishō Shinshū Daizōkyō, Tārā, Terma, Tibet, Trülku, Vimalakīrti Nirdeśa Sūtra, Vipaśyanā, Wade-Giles, Xuánzàng, Yuga, 1590. Espandi índice (19 più) »

Amitabha Buddha

Amitābha Buddha — sanscrito Amitābhaḥ (अमिताभ), letteralmente "Luce (ābhā) senza fine (amita)"; in cinese traslitterato 阿彌陀 (pinyin Āmítuó), tradotto 無量光 (pinyin Wúliángguāng); in giapponese, a volte in quanto parte dei gochinyorai; coreano Amita (아미타); vietnamita A-di-đà; tibetano od-dpag-med — è un Buddha celestiale descritto in alcuni sutra della scuola Mahāyāna di Buddhismo, e particolarmente venerato nell'Amidismo.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Amitabha Buddha · Mostra di più »

Asia

L'Asia è una regione geografica del mondo, comunemente considerata un continente.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Asia · Mostra di più »

Śūraṃgama samādhi sūtra

Il Śūraṃgama samādhi sūtra (cinese: 首楞嚴三昧經 Shŏulèngyán sānmèi jīng; giapponese: Shuryōgon sanmaikyō; coreano: 수능엄삼매경 Surŭngŏm sammaegyŏng; vietnamita: Thủ-lăng-nghiêm-tam-muội kinh; tibetano: ḥPhags-pa dPaḥ-bar ḥgro-baḥi tiṅ-ṅe-ḥdzin ces-bya-ba theg-pa-chen-poḥi mdo; mancese: Fucihi nomulaha akdun yabungga samadi nomun) è un sūtra del Buddhismo Mahāyāna della tradizione Madhyamaka considerato complementare al Vimalakīrti Nirdeśa sūtra.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Śūraṃgama samādhi sūtra · Mostra di più »

Bǎojībù

Il Bǎojībù (寶積部) (T.D. vol. 11, sezione dal n.310 al n. 373) e la sezione del Canone buddhista cinese che contiene il Dà bǎojī jīng (大寶積經, Ratnakūṭasūtra, giapp. Daihōshakukyō, Sutra del cumulo di gioielli) tradotto tra il 706 e il 713 da Bodhiruci in 120 fascicoli (T.D. 310.11.1-687).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Bǎojībù · Mostra di più »

Bhūmi

Bhūmi è un sostantivo femminile sanscrito che indica una "terra" un'"area", una "estensione".

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Bhūmi · Mostra di più »

Bodhisattva

Bodhisattva (devanāgarī बोधिसत्त्व) è un sostantivo maschile sanscrito che significa "Essere (sattva) 'illuminazione' (bodhi)".

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Bodhisattva · Mostra di più »

Buddha

Un buddha (in italiano anche budda) è, secondo il Buddhismo, un essere che ha raggiunto il massimo grado dell'illuminazione (bodhi).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Buddha · Mostra di più »

Buddhismo

Il buddhismo o piu comunemente detto buddismo (sanscrito: buddha-śāsana) è una delle religioni più antiche e più diffuse al mondo.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Buddhismo · Mostra di più »

Buddhismo Mahāyāna

Con il termine sanscrito composto Mahāyāna (devanāgarī: महायान, cinese:, giapponese: daijō, tibetano:, vietnamita: Đại Thừa; coreano: 대승, taesŭng o dae-seung; "Grande veicolo") si intende un insieme di insegnamenti e di scuole buddhiste che rifacendosi, tra gli altri, ai Prajñāpāramitā sūtra e al Sutra del Loto, proclamano la superiorità spirituale della via del bodhisattva rispetto a quella dell'arhat, quest'ultima proclamata nel Buddhismo dei Nikāya.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Buddhismo Mahāyāna · Mostra di più »

Buddhismo tibetano

Con l'espressione buddhismo tibetano si indica, negli studi di buddhologia e nella storia delle religioni, quella peculiare forma di buddhismo Mahāyāna/Vajrayāna presente nell'area tibetana.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Buddhismo tibetano · Mostra di più »

Buddhismo Vajrayāna

L'espressione Buddhismo Vajrayāna è traducibile in italiano come Buddhismo del veicolo adamantino o Buddhismo del veicolo del diamante.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Buddhismo Vajrayāna · Mostra di più »

Canone buddhista cinese

Il Canone buddhista cinese (cinese, coreano:, giapponese: Daizōkyō, lett. "Grande deposito delle scritture") rappresenta la versione del Tripiṭaka buddhista in cinese in tutte le sue recensioni storiche diffuse e accettate in Cina, Giappone, Corea e Vietnam in epoche diverse.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Canone buddhista cinese · Mostra di più »

Canone buddhista tibetano

Con l'espressione Canone buddhista tibetano, o Canone tibetano, si indica, negli studi buddhisti, l'insieme di due raccolte di testi propri della letteratura buddhista canonica in lingua tibetana e che corrispondono a.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Canone buddhista tibetano · Mostra di più »

Cina

La Cina, ufficialmente la Repubblica Popolare Cinese, è uno Stato sovrano situato nell'Asia orientale e il più popolato del mondo, con una popolazione di oltre 1,385 miliardi di persone.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Cina · Mostra di più »

Corea

La Corea (AFI), chiamata 한국 (Hanguk) in Corea del Sud e 조선 (Chosŏn) in Corea del Nord, è una penisola situata nell'Estremo Oriente, fra la Manciuria e l'arcipelago giapponese.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Corea · Mostra di più »

Dalai Lama

L'espressione dalai lama (grafia tibetana: ཏ་ལའི་བླ་མ, traslitterazione Wylie: tala'i bla-ma; trascrizione fonetica italianizzata: "talee lama"; trascrizione semplificata THL: "talé lama"; intende: "maestro oceanico") è il titolo onorifico con cui si indica quel rinomato bla ma appartenente al lignaggio (སྐུ་ཕྲེང་, sku phreng) dei sprul sku (སྤྲུལ་སྐུ, THL: ་trülku, "lama incarnati") e guida spirituale della tradizione buddhista tibetana del dge lugs (དགེ་ལུགས, THL: geluk).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Dalai Lama · Mostra di più »

Dharmarakṣa

Le origini della sua famiglia di Dharmarakṣa risalgono ad tribù nomade indoeuropea (probabilmente Tocari) conosciuta in cinese come Yuèzhī (月氏) che si stanziò per generazioni presso Dunhuang (敦煌), una città sorta intorno ad un'oasi.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Dharmarakṣa · Mostra di più »

Dinastia Song

La dinastia Song (in Cantonese Jyutping: sung3 ciu4) regnò sulla Cina dal 960 al 1279.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Dinastia Song · Mostra di più »

Esseri senzienti (buddhismo)

Con esseri senzienti nel buddhismo si indicano la totalità degli esseri viventi dotati di almeno un organo di senso che vivono nel saṃsāra.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Esseri senzienti (buddhismo) · Mostra di più »

Fǎhuābù

Lo Fǎhuābù (法華部) (T.D. vol. 09, sezione dal n. 262 al n. 277) è la sezione del Canone cinese che raccoglie le versioni del Miàofǎ Liánhuā Jīng, (妙法蓮華經, sanscrito Saddharmapuṇḍarīkasūtra, giapp. Myōhō Renge Kyō, Sutra del Loto).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Fǎhuābù · Mostra di più »

Gautama Buddha

Visse approssimativamente tra il 566 a.C. e il 486 a.C. e proveniva da una famiglia ricca e nobile del clan degli Śākya, da cui anche l'appellativo Śākyamuni (l'asceta o il saggio della famiglia Śākya).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Gautama Buddha · Mostra di più »

Gelug

La Gelug o Gelupa (Modello di virtù in lingua tibetana), nota anche come scuola dei Berretti Gialli, è una scuola di Buddhismo tibetano fondata dal lama tibetano Tsongkhapa (o Tzong Khapa).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Gelug · Mostra di più »

Giappone

Il Giappone (AFI:; in giapponese o, ufficialmente o) è uno Stato insulare dell'Asia orientale.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Giappone · Mostra di più »

Giuseppe Tucci

Autore di circa 360 pubblicazioni, tra articoli scientifici, libri ed opere divulgative, condusse diverse spedizioni archeologiche in Tibet, India, Afghanistan ed Iran.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Giuseppe Tucci · Mostra di più »

Il viaggio in Occidente

Il viaggio in Occidente (in cinese) è un classico della letteratura cinese, appartenente al gruppo dei quattro grandi romanzi classici.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Il viaggio in Occidente · Mostra di più »

Imperatore di Giada

L'Imperatore di Giada (玉皇 Pinyin: Yù Huáng o 玉帝 Yù Dì), informalmente conosciuto anche come Padre Cielo (天公 Tiān Gōng) e formalmente come Puro Imperatore di Giada (玉皇上帝 Yu Huang Shangdi o 玉皇大帝 Yu Huang Dadi), è il sovrano del paradiso della mitologia cinese e una delle maggiori divinità del pantheon della religione taoista.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Imperatore di Giada · Mostra di più »

India

L'India (hindi: भारत Bhārat), ufficialmente Repubblica dell'India (Hindi: भारत गणराज्य Bhārat Gaṇarājya), è uno Stato federale dell'Asia meridionale, con capitale Nuova Delhi.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e India · Mostra di più »

Indocina

L'Indocina è una vasta penisola dell'Asia sud-orientale, saldata largamente al continente, prominente tra il golfo del Bengala e il mar Cinese meridionale; la sua estremità meridionale si suddivide in un ampio lobo e in una lunga appendice, la Malacca, che giunge a contatto dell'arcipelago malese; nell'andamento delle due coste profondamente incise, nella snellezza delle forme, nella struttura in cui hanno gran parte i corrugamenti recenti, presenta un profondo contrasto con la forma massiccia e la struttura tabulare dell'Arabia e dell'India.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Indocina · Mostra di più »

Kagyu

Il Kagyü, o Kagyupa (Wylie: bKa'-brgyud), il lignaggio della "Trasmissione Orale", è una delle quattro principali scuole del Buddhismo tibetano, insieme a quelle Nyingmapa, Sakyapa, e Gelugpa.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Kagyu · Mostra di più »

Karma Kagyü

Con l'espressione tibetana Kar ma Bka’ brgyud (ཀརྨ་བཀའ་བརྒྱུད, Karma Kagyü) si indica in quella lingua una sottoscuola della tradizione Kagyü, questa fondata in Tibet, secondo la tradizione, dal traduttore e maestro tibetano Mar pa Chos kyi blo gros (མར་པ་ཆོས་ཀྱི་བློ་གྲོས, Marpa Chökyi Lodrö, 1012–1097).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Karma Kagyü · Mostra di più »

Karmapa

Con il termine tibetano karmapa (ཀར་མ་པ, kar ma pa; etimologizzato come "Quello dall'azione "; anche རྒྱལ་དབང་ཀར་མ་པ, rgyal dbang kar ma pa, Gyelwang Karmapa, "Signore vittorioso dall'azione ") si indica, in quel contesto culturale e religioso, il capo della tradizione buddhista tibetana detta del Kar ma Bka’ brgyud (ཀརྨ་བཀའ་བརྒྱུད, Karma Kagyü) quindi lo sprul sku individuato, fin da bambino, come incarnazione del kar ma pa precedente.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Karmapa · Mostra di più »

Kumārajīva

La sua vita è nota grazie alla Biografia di monaci eminenti (cin. Gāosēngzhuàn, 高僧傳, giapp. Kōsō den, T.D. 2059, 50.330a-333a), composto in 14 fascicoli da Huìjiǎo (慧皎, 497-554) nel 519; al Chūsānzàngjìjí (出三藏記集, Raccolta di note relative alla traduzione del Tripitaka, giapp. Shutsu sanzō kishū, T.D. 2145, 55.100a-102b) opera composta da Sēngyòu (僧祐, 445-518) nel 515; e grazie allElogio postumo del maestro del Dharma Kumarajiiva (riportato nel Guǎnghóngmíngjí, 廣弘明集, giapp. Kō gumyō shū, T.D. 2128, 54.908c24) redatto dal suo discepolo diretto Sēngzhào (僧肇, 374-414).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Kumārajīva · Mostra di più »

Lingua cinese

La lingua cinese è una vasta e variegata famiglia linguistica composta da centinaia di varianti linguistiche distinte e spesso non mutuamente intelligibili, facente parte della famiglia delle lingue sino-tibetane evolutesi a partire dal III secolo a.C. nell'area geografica grossomodo corrispondente alla Cina continentale.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua cinese · Mostra di più »

Lingua coreana

La lingua coreana è parlata da oltre 77,2 milioni di persone nella penisola coreana.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua coreana · Mostra di più »

Lingua giapponese

La è una lingua parlata in Giappone e in numerose aree di immigrazione giapponese.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua giapponese · Mostra di più »

Lingua mongola

La lingua mongola (Монгол хэл, mongol chėl) è una lingua mongolica parlata in Mongolia, Cina, Russia e Kirghizistan.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua mongola · Mostra di più »

Lingua sanscrita

La lingua sanscrita (anche sanscrito da saṃskṛtam, संस्कृतम् in devanagari) è una lingua ufficiale dell'India appartenente alla famiglia delle lingue indoeuropee.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua sanscrita · Mostra di più »

Lingua tibetana

La lingua tibetana (nome nativo བོད་སྐད་ bod skad) è parlata dal popolo tibetano in una vasta area dell'Asia centrale e dai rifugiati tibetani sparsi in tutto il mondo.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua tibetana · Mostra di più »

Lingua vietnamita

La lingua vietnamita (nome nativo: tiếng Việt o Việt ngữ) è una lingua austroasiatica facente parte del gruppo delle lingue mon khmer, parlata, come idioma nazionale, in Vietnam.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Lingua vietnamita · Mostra di più »

Maitreya

Maitreya — sanscrito मैत्रेय, pāli Metteyya; cinese o; giapponese; coreano Mirŭk (미륵); thailandese Sriaraya (ศรีอรายะ); vietnamita Di-lặc; tibetano Byams-pa — sarà il prossimo Buddha, successore di Gautama Buddha, la cui rinascita è attesa dai buddhisti; è l'unico bodhisattva la cui venerazione è ammessa da tutte le scuole.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Maitreya · Mostra di più »

Mantra

Mantra (devanāgarī: मन्त्र) è un sostantivo maschile sanscrito (raramente sostantivo neutro) che indica, nel suo significato proprio, il "veicolo o strumento del pensiero o del pensare", ovvero una "espressione sacra" e corrisponde ad un verso del Veda, ad una formula sacra indirizzata ad un deva, ad una formula mistica o magica, ad una preghiera, ad un canto sacro o a una pratica meditativa e religiosa.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Mantra · Mostra di più »

Mìjiàobù

Il Mìjiàobù (密敎部) (T.D. vol. 18-21, sezione dal n. 848 al n. 1420) e la sezione del Canone buddhista cinese che contiene testi di diversa origine catalogati come Buddhismo esoterico o Mantrayana (密宗, pinyin: Mìzōng, in Giappone è più diffuso 密教 Mikkyō).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Mìjiàobù · Mostra di più »

Nāga

I naga ("serpente", femminile "nagini") sono un'antica razza di uomini-serpente presente nella religiosità e nella mitologia vedica e induista; storie di Naga fanno ancora parte della tradizione popolare di molte regioni a predominanza indù (India, Nepal, Bali) e buddhista (Sri Lanka, Sud-Est asiatico).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Nāga · Mostra di più »

Nelumbo

Nelumbo Adans., 1763, è un genere di piante acquatiche, unico genere della famiglia delle Nelumbonaceae, comparse sulla terra 80 milioni di anni fa.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Nelumbo · Mostra di più »

Nepal

Il Nepal (AFI:; in nepalese नेपाल, Nepāla) è una repubblica federale democratica dell'Asia meridionale di km² con abitanti al 2012, la cui capitale è Katmandu.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Nepal · Mostra di più »

Nirvana

La parola nirvana, dal sanscrito nirvāṇa (devanāgarī: निर्वाण, pāli: निब्बान nibbāna, cinese:, coreano:, giapponese: 涅槃 nehan) esprime un concetto proprio delle religioni buddhista e giainista, successivamente introdotto anche nell'induismo.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Nirvana · Mostra di più »

Nomi cinesi proibiti

Un tempo, nella cultura popolare cinese, era seguita la norma dei nomi proibiti.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Nomi cinesi proibiti · Mostra di più »

Oṃ Maṇi Padme Hūṃ

"Oṃ Maṇi Padme Hūṃ", scritto con i rispettivi diversi colori su una roccia fuori dal palazzo di Potala in Tibet. (sanscrito, devanāgarī ॐ मणि पद्मे हूँ) è tra i più noti e diffusi dei numerosi mantra facenti parte del patrimonio religioso del buddhismo Mahāyāna, in particolar modo del buddhismo tibetano.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Oṃ Maṇi Padme Hūṃ · Mostra di più »

Parinirvāṇa

Il parinirvāṇa (sanscrito परिनिर्वाण; pāli: परिनिब्बाण parinibbāṇa; cinese: 般涅槃 bō niè pán; coreano: 반열반 ban yeolban o pan yŏlban; giapponese: hatsu nehan; vietnamita: bát-niết-bàn; tibetano: yong-su myang-'das; Nirvāṇa completo) è un termine proprio del Buddhismo con cui si indica la cessazione dell'esistenza dei cinque aggregati (sanscrito pañca-skandha; pāli: pañca-khandha), che costituiscono l'esistenza psicofisica dell'individuo, alla morte di un Buddha o di un arhat.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Parinirvāṇa · Mostra di più »

Saṃghavarman

Giunto in Cina, a Luòyáng, nel 252 soggiornò presso il Tempio del Cavallo Bianco (白馬寺, Báimǎ Sì).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Saṃghavarman · Mostra di più »

Saṃsāra

Il termine sanscrito (devanāgarī संसार, "scorrere insieme") indica, nelle religioni dell'India quali il Brahmanesimo, il Buddhismo, il Giainismo e l'Induismo, la dottrina inerente al ciclo di vita, morte e rinascita.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Saṃsāra · Mostra di più »

Salix

Il genere Salix L., 1753 appartiene alla famiglia delle Salicacee.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Salix · Mostra di più »

Sanzang

Sanzang, coreano:, giapponese, è un personaggio letterario protagonista di Viaggio in Occidente, ispirato al monaco buddhista cinese Xuanzang (玄奘), di cui era in origine un appellativo.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Sanzang · Mostra di più »

Songtsen Gampo

È considerato il primo sovrano storico ed il vero fondatore della patria tibetana.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Songtsen Gampo · Mostra di più »

Sun Wukong

Sun Wukong — cinese Sun Wukong; giapponese; coreano Son Ogong (손오공); vietnamita Tôn Ngộ Không; Sun Go Kong in Indonesiano — l'Affascinante Re delle Scimmie, è un personaggio letterario.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Sun Wukong · Mostra di più »

Sutra

Il Sutra del Diamante in una edizione cinese. Il termine sūtra (सूत्र, pāli sutta), in sanscrito significa letteralmente filo (dalla radice indoeuropea *syū-, la stessa del latino suere, cucire), nel suo senso originale indica una "breve frase", un "aforisma".

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Sutra · Mostra di più »

Sutra del Loto

Il Sutra del Loto, o meglio Sutra del Loto della Buona Dottrina (Saddharmapuṇḍarīkasūtra), è uno dei testi più importanti nell'enorme corpus della letteratura del Buddhismo Mahāyāna contenuto nel Canone cinese (sezione del Fǎhuābù) e nel Canone tibetano (sezione mDo-sde del Kanjur).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Sutra del Loto · Mostra di più »

Sutra del Loto: XXV capitolo

Il XXV capitolo del Sutra del Loto, indicato nella versione cinese di Kumārajīva come Guānshìyīn Púsà pǔmén pǐn (觀世音菩薩普門品, T.D. 262.9.56c2, La porta universale del bodhisattva Avalokiteśvara) si avvia con la spiegazione del nome di Avalokiteśvara (lingua cinese: 觀世音, Guānshìyīn), il bodhisattva della compassione: Il Buddha prosegue la sua spiegazione esemplificando molteplici condizioni di sofferenze e pericoli nelle quali è sufficiente pronunciare il nome di Avalokiteśvara per essere salvati. Anche per liberarsi dalle passioni distruttive o per ottenere un figlio o una figlia dotati di virtù è sufficiente pronunciare con fede il nome di questo bodhisattva. E tale è la compassione di Avalokiteśvara che chi si affida a lui, chi a lui chiede soccorso, ottiene tutto quello che potrebbe ottenere da chi si affida a tutti gli altri bodhisattva messi insieme. Avalokiteśvara assume la forma di tutti coloro a cui gli uomini si affidano o di cui hanno necessità: esso può avere la forma di un buddha, di un bodhisattva, di un pratyekabuddha, di uno śrāvaka, di Brahmā, di Śakra, di Īśvara, di Maheśvara, di un generale delle schiere celesti, di Vaiśravaṇa, di un re minore, di un uomo anziano, di un cittadino, di un ministro, di un brahmano, di uno bhikṣu, di una bhikṣuṇī, di uno upāsaka, di una upāsikā, o ancora delle mogli di tutti costoro prendendo quindi la forma di una donna. Così Avalokiteśvara può prendere la forma di un fanciullo o di una fanciulla, o ancora quello di un dio, di un nāga, di uno yakṣa, di un gandharva, di un asura, di un garuḍa, di un kiṃnara, di un mahoraga, di un essere umano, o di un essere non umano, al fine di predicare il Dharma del Buddha. Lo scopo del bodhisattva Avalokiteśvara nell'assumere tutte queste diverse forme di esistenza è quello di salvare tutti gli esseri senzienti, per questa ragione, spiega il Buddha, occorre essergli devoti, donandogli delle offerte. Allora il bodhisattva Akṣayamati decise di offrire una preziosissima collana al bodhisattva del Avalokiteśvara, ma quest'ultimo la rifiutò, ma poi si risolse ad accettarla solo quando Akṣayamati, e il Buddha stesso, lo invitarono a prenderla per la compassione degli esseri intervenuti all'assemblea dei monaci. Tuttavia, Avalokiteśvara, dopo aver accettato il dono lo divise in due, una parte la donò al Buddha, l'altra la donò allo stūpa di Prabhūtaratna. Il capitolo prosegue in versi, i quali invitano tutti gli esseri senzienti che si trovano in pericolo o sono in uno stato di sofferenza a meditare sulla figura del bodhisattva Avalokiteśvara. Alla fine, il bodhisattva Dharaṇiṃdara (colui che regge la Terra) chiosa che coloro che ascolteranno questo XXV capitolo del Sutra del Loto otterranno notevoli benefici e, nell'assemblea in corso, numerosi furono coloro che raggiunsero, grazie alla predicazione di questo capitolo da parte del Buddha, l'anuttarā-samyak-saṃbodhi.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Sutra del Loto: XXV capitolo · Mostra di più »

Taishō Shinshū Daizōkyō

Il Taishō Shinshū Daizōkyō (大正新修大藏經, "Nuova edizione del canone buddhista nell'Era Taishō") è l'edizione moderna giapponese del Canone buddhista cinese, curata da Takakusu Junjirō (高楠順次郎, 1866–1945) e Watanabe Kaigyoku (渡辺海旭, 1872–1933).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Taishō Shinshū Daizōkyō · Mostra di più »

Tārā

Tārā (letteralmente in sanscrito: Stella) o Arya Tārā, nota in tibetano come Dölma (sGrol-ma) o Jetsun Dölma (in cinese come Duo Luo 多羅 o come Du Mu 度母), è un Bodhisattva trascendente femminile del Buddhismo tibetano.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Tārā · Mostra di più »

Terma

Con il termine tibetano terma (scrittura tibetana: གཏེར་མ་, Wylie: gter-ma, lett. "Tesoro nascosto") si indicano in quella lingua dei testi, quindi degli insegnamenti, o ancora degli oggetti cultuali quali statue o strumenti rituali, nascosti in un dato periodo storico all'interno di caverne, laghi, valli, rocce, colonne di un monastero, per essere riscoperti al momento dovuto e quindi divulgati per il bene degli esseri viventi.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Terma · Mostra di più »

Tibet

Il Tibet (in tibetano: བོད་, bod, /pø/; in cinese: 西藏, Xīzàng), in passato riportato anche come Thibet, è una regione dell'Asia centrale, attualmente rientrante nei confini geo-politici della Cina, sebbene rivendichi una sua autonomia e indipendenza politica, localizzata sull'omonimo altipiano.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Tibet · Mostra di più »

Trülku

Il termine in lingua tibetana trülku (སྤྲུལ་སྐུ་, sprul sku; anche nella resa anglosassone tulku), esprime, in quella lingua, quella dottrina buddhista Mahāyāna che in sanscrito viene indicata con il termine Nirmāṇakāya ("Corpo di Emanazione") ossia uno dei "Tre corpi del Buddha" (in sanscrito: Trikāya, in tibetano: སྐུ་གསུམ, sku gsum), segnatamente quello "fenomenico" con cui appare e predica, in un dato universo e in un determinato tempo, agli "esseri senzienti" (sanscrito: sattva; tibetano: སྐྱེ་དགུ, skye dgu).

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Trülku · Mostra di più »

Vimalakīrti Nirdeśa Sūtra

Il Vimalakīrti Nirdeśa Sūtra (sanscrito: विमलकीर्ति-निर्देश-सूत्; cinese: 維摩經 pinyin: Wéimó jīng, Wade-Giles Wei-mo ching, giapponese: Yuima gyō, tibetano: 'Phags-pa dri-ma med-par'grags-pas bstan-pa, coreano 유마경 Yuma kyŏng, vietnamita Duy ma kinh, "Il sutra dell'insegnamento di Vimalakīrti") è uno dei più importanti e profondi sutra Mahāyāna.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Vimalakīrti Nirdeśa Sūtra · Mostra di più »

Vipaśyanā

Vipaśyanā (sanscrito, s.f.; in pāli: Vipassanā; in cinese: 觀 guān; giapponese: kan; coreano: 관 kwan; vietnamita: quan; tibetano: ལྷག་མཐོང, lhag mthong, lhak tong; è un termine che significa "vedere le cose in profondità, come realmente sono", ed è una delle più antiche tecniche di meditazione dell'India. Fu insegnata più di 2500 anni fa come metodo universale per uscire dalla sofferenza e Buddha descrive questo metodo nel Discorso sui fondamenti della consapevolezza (Satipatthana Sutta). L'esercizio meditativo con vipassana permette di liberarsi dall'abitudine a reagire (fonte di ogni infelicità) e, attuando una profonda auto-trasformazione, permette di affrontare le vicissitudini della vita in modo più equilibrato". Vipassana è tradotta con meditazione di visione penetrativa o di visione profonda (in inglese insight meditation). Tra gli insegnanti di meditazione vipassanā: Mahasi Sayadaw,monaco, (1904-1982) e U Ba Khin, laico, (1899-1971); S.N. Goenka, laico, (1924-2013), allievo di U Ba Khin.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Vipaśyanā · Mostra di più »

Wade-Giles

Wade-Giles, pronuncia, a volte abbreviato Wade, è un sistema di romanizzazione (notazione fonetica e traslitterazione in scrittura latina) dei caratteri del cinese standard, la pronuncia ufficiale per la lingua cinese, elaborata a partire dalla varietà locale di Pechino del cinese mandarino.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Wade-Giles · Mostra di più »

Xuánzàng

Nacque nel 602 a Luoyang in Henan durante la dinastia Sui con il nome di Chen Yi, nipote di un professore dell'Accademia Imperiale e figlio di un filosofo confuciano, ultimo di quattro figli; il padre si prese cura dell'istruzione dei figli, e insegnò loro tutti i testi canonici del confucianesimo ortodosso.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Xuánzàng · Mostra di più »

Yuga

Nella religione induista, l'evoluzione della Terra è divisa in quattro ere, o Yuga, che significa appunto «era» o «periodo di tempo del mondo».

Nuovo!!: Avalokiteśvara e Yuga · Mostra di più »

1590

Nessuna descrizione.

Nuovo!!: Avalokiteśvara e 1590 · Mostra di più »

Riorienta qui:

Avalokita, Avalokiteshvara, Avalokitesvara, Chenrezig, Guanshiyin, Guanyin, Guānyīn, Gwan-eum, Gwan-se-eum, Kannon, Kanzeon, Kuan Yin, Kwan Yin, Kwannon, Lokesvara.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »