Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Installa
l'accesso più veloce di browser!
 

Brahman

Indice Brahman

Brahman (devanāgarī ब्रह्मन्, lett. "sviluppo") è un termine sanscrito all'origine di molteplici significati nelle religioni vedica, brahmanica e induista.

47 relazioni: Abramo, Alexandre Saint-Yves d'Alveydre, Alfabeto devanagari, Ṛgveda, Ātman, Śiva, Brahmanesimo, Brahmano, Brahmā, Brahmodya, Brāhmaṇa, Carlo Della Casa, Chāndogya Upaniṣad, Deva, Dio, Enciclopedia filosofica, Flamine, Fritjof Capra, Georges Dumézil, Gianluca Magi, Il Tao della fisica, India, Induismo, Jan Gonda, Lingua latina, Lingua sanscrita, Louis Renou, Mṛtyu, Māṇḍūkya Upaniṣad, Muṇḍaka Upaniṣad, Oṃ, Panoplia, Prajāpati, Prosa, Puruṣa, Sacro, Soma (vedismo), Sylvain Lévi, Teologia, Tradizione orale, Upaniṣad, Vāc, Veda, Vedānta, Vedismo, Viṣṇu, Yajña.

Abramo

La sua storia è narrata nel Libro della Genesi ed è ripresa dal Corano.

Nuovo!!: Brahman e Abramo · Mostra di più »

Alexandre Saint-Yves d'Alveydre

Una definizione che si ritrova anche in altri commentatori come Jules Bois, che conosceva Saint-Yves e che, in un suo libro del 1902 (Le monde invisibile), lo definisce il maestro degli occultisti francesi.

Nuovo!!: Brahman e Alexandre Saint-Yves d'Alveydre · Mostra di più »

Alfabeto devanagari

L'Alfabeto Dev'nāg'rī (देवनागरी; in IAST: Devanāgarī, sanscrito: lett. Scrittura della Città divina), detto anche Nāgarī, è un alfasillabario ("abugida") usato in diverse lingue dell'India (sanscrito, hindi, marathi, kashmiri, sindhi, nepalese).

Nuovo!!: Brahman e Alfabeto devanagari · Mostra di più »

Ṛgveda

Il Ṛgveda (devanāgarī: ऋग्वेद) è una delle quattro suddivisioni canoniche dei Veda.

Nuovo!!: Brahman e Ṛgveda · Mostra di più »

Ātman

Ātman (devanāgarī आत्म‍) è un termine sanscrito di genere maschile, che indica l'"essenza" o il "soffio vitale".

Nuovo!!: Brahman e Ātman · Mostra di più »

Śiva

Śiva (devanāgarī शिव; adattato con grafia inglese in Shiva, in italiano anche Siva), è una divinità maschile post-vedica erede diretta della divinità pre-aria, successivamente ripresa anche nei Veda, indicata con i nomi di Paśupati e Rudra.

Nuovo!!: Brahman e Śiva · Mostra di più »

Brahmanesimo

Con il termine Brahmanesimo gli storici delle religioni e gli orientalisti intendono la religione dell'India generatasi intorno all'ultima letteratura vedica, quella inerente ai Brāhmaṇa e alle Upaniṣad "vediche".

Nuovo!!: Brahman e Brahmanesimo · Mostra di più »

Brahmano

Il brahmano, detto anche bramino o bramano, più raramente bracmano (devanāgarī: ब्राह्मण, IAST brāhmaṇa), è un membro della casta sacerdotale del Varṇaśrama dharma o Varṇa vyavastha, la tradizionale divisione in quattro caste (varṇa) della società induista.

Nuovo!!: Brahman e Brahmano · Mostra di più »

Brahmā

Brahmā (devanāgarī: ब्रह्मा, adattato anche in Brahma) è nella lingua sanscrita l'adattamento in genere maschile del termine di genere neutro Brahman e indica, a partire da testi recenziori hinduisti, quella divinità predisposta all'emanazione/creazione dell'universo materiale.

Nuovo!!: Brahman e Brahmā · Mostra di più »

Brahmodya

Con il termine sanscrito Brahmodya (devanāgarī: ब्रह्मोद्य; lett. "discutere intorno al brahman") si indica nella cultura hindū quelle discussioni vivaci, quelle rivalità sulle dottrine, proprie delle questioni religiose o sacre.

Nuovo!!: Brahman e Brahmodya · Mostra di più »

Brāhmaṇa

Brāhmaṇa (devanāgarī: ब्राह्मणं, lett. "affermazione sul Brahman") sono dei testi religiosi indiani composti in sanscrito intorno al XI-IX secolo a.C. aventi lo scopo di descrivere e spiegare la relazione tra le formule sacrificali (mantra) e le azioni (karman) inerenti alle cerimonie sacrificali presenti nei Veda.

Nuovo!!: Brahman e Brāhmaṇa · Mostra di più »

Carlo Della Casa

Studioso di lingua e letteratura sanscrita nonché di religioni e filosofie dell'India, ha esaminato in modo particolare il pensiero delle Upaniṣad e il Giainismo.

Nuovo!!: Brahman e Carlo Della Casa · Mostra di più »

Chāndogya Upaniṣad

La Chāndogya Upaniṣad è una delle Upaniṣad più antiche e ampie del corpus delle Upaniṣad vediche.

Nuovo!!: Brahman e Chāndogya Upaniṣad · Mostra di più »

Deva

Deva (devanāgarī देव, sanscrito vedico devá) è un termine sanscrito che come aggettivo indica ciò che è divino o celeste, mentre come sostantivo maschile indica la divinità o un dio.

Nuovo!!: Brahman e Deva · Mostra di più »

Dio

Con il termine "dio" si intende indicare un'entità superiore dotata di potenza straordinaria variamente denominata e significata nelle diverse culture religiose.

Nuovo!!: Brahman e Dio · Mostra di più »

Enciclopedia filosofica

La Enciclopedia filosofica è una enciclopedia di temi filosofici promossa dal Centro di Studi filosofici di Gallarate ed edita, nella sua terza ed ultima edizione del 2006, dalla casa editrice Bompiani di Milano.

Nuovo!!: Brahman e Enciclopedia filosofica · Mostra di più »

Flamine

Il flàmine (latino flamen, ossia accenditore del fuoco sull'Ara dei sacrifici) era il sacerdote dell'antica Roma preposto al culto di una specifica divinità da cui prendeva il nome e di cui celebrava il rito e le festività.

Nuovo!!: Brahman e Flamine · Mostra di più »

Fritjof Capra

Fisico e teorico dei sistemi, è saggista di fama internazionale.

Nuovo!!: Brahman e Fritjof Capra · Mostra di più »

Georges Dumézil

Dumézil è divenuto universalmente noto per le sue teorie sulla società, l'ideologia e la religione degli antichi popoli indoeuropei, sviluppate comparando tra loro i miti di quei popoli e scoprendovi una struttura narrativa identica che per Dumézil rifletteva essenzialmente una stessa visione della società e del mondo, caratterizzata in particolare da una tripartizione funzionale: la funzione sacrale e giuridica, la funzione guerriera e la funzione produttiva.

Nuovo!!: Brahman e Georges Dumézil · Mostra di più »

Gianluca Magi

È autore di svariati libri, alcuni dei quali bestseller.

Nuovo!!: Brahman e Gianluca Magi · Mostra di più »

Il Tao della fisica

Il Tao della fisica (1975), è il primo libro pubblicato da Fritjof Capra, tradotto in italiano nel 1982 (Adelphi) e divenuto famoso solo con la ristampa del 1989.

Nuovo!!: Brahman e Il Tao della fisica · Mostra di più »

India

L'India (hindi: भारत Bhārat), ufficialmente Repubblica dell'India (Hindi: भारत गणराज्य Bhārat Gaṇarājya), è uno Stato federale dell'Asia meridionale, con capitale Nuova Delhi.

Nuovo!!: Brahman e India · Mostra di più »

Induismo

L'Induismo (o, secondo la grafia preferita da alcuni indologi, Hindūismo) tradizionalmente denominato Sanātanadharma (devanāgarī सनातन धर्म, lett. «legge/religione eterna»), è, tra le principali religioni del mondo, quella con le origini più antiche; conta nella sola India, all'ultimo censimento per religione effettuato dal governo e datato 2011, 966.257.353 fedeli indù (o hindū), su una popolazione di 1.210.854.977 individui.

Nuovo!!: Brahman e Induismo · Mostra di più »

Jan Gonda

È stato uno dei più importanti studiosi occidentali delle lingue e delle religioni dell'Asia.

Nuovo!!: Brahman e Jan Gonda · Mostra di più »

Lingua latina

Il latino è una lingua indoeuropea appartenente al gruppo delle lingue latino-falische.

Nuovo!!: Brahman e Lingua latina · Mostra di più »

Lingua sanscrita

La lingua sanscrita (anche sanscrito da saṃskṛtam, संस्कृतम् in devanagari) è una lingua ufficiale dell'India appartenente alla famiglia delle lingue indoeuropee.

Nuovo!!: Brahman e Lingua sanscrita · Mostra di più »

Louis Renou

Importante indologo, grammatico, filologo e storico delle religioni francese, Luois Renou ha animato per lungo tempo gli studi sanscriti.

Nuovo!!: Brahman e Louis Renou · Mostra di più »

Mṛtyu

Mṛtyú (devanāgarī: मृत्यु) è un termine sanscrito vedico che indica la morte e la sua personificazione in un deva.

Nuovo!!: Brahman e Mṛtyu · Mostra di più »

Māṇḍūkya Upaniṣad

La Māṇḍūkya Upaniṣad è una Upaniṣad appartenente all'Atharvaveda.

Nuovo!!: Brahman e Māṇḍūkya Upaniṣad · Mostra di più »

Muṇḍaka Upaniṣad

La Muṇḍaka Upaniṣad è una Upaniṣad appartenente all'Atharvaveda, il Veda delle tradizioni atharvaniche.

Nuovo!!: Brahman e Muṇḍaka Upaniṣad · Mostra di più »

Oṃ

Oṃ (ॐ) (romanizzato anche come Oṁ, Óm e Aum), è un termine indeclinabile sanscrito che, con il significato di solenne affermazione, è posto all'inizio di buona parte della letteratura religiosa indiana.

Nuovo!!: Brahman e Oṃ · Mostra di più »

Panoplia

Panoplia (πανοπλία, letteralmente "armatura completa", da πᾶν pan "tutto" e ὅπλον hòplon "arma") era il nome dell'armatura degli opliti e dei soldati pesanti dell'antica Grecia.

Nuovo!!: Brahman e Panoplia · Mostra di più »

Prajāpati

Prajāpati (devanāgarī: प्रजापति) è un sostantivo maschile sanscrito con cui viene indicato il teonimo e l'appellativo di numerose divinità, nonché il fondamentale principio cosmogonico proprio del periodo tardo vedico.

Nuovo!!: Brahman e Prajāpati · Mostra di più »

Prosa

La prosa è una forma di espressione linguistica non sottomessa alle regole della versificazione.

Nuovo!!: Brahman e Prosa · Mostra di più »

Puruṣa

Puruṣa (devanagari पुरुष) è un termine della lingua sanscrita dal significato di "essere umano" o anche "maschio".

Nuovo!!: Brahman e Puruṣa · Mostra di più »

Sacro

Sacro è un termine storico religioso, fenomenologico religioso e antropologico che indica una categoria di attributi e realtà che si aggiungono o significano ulteriormente il reale ordinariamente percepito e indicato come profano.

Nuovo!!: Brahman e Sacro · Mostra di più »

Soma (vedismo)

Soma è il sostantivo maschile sanscrito che indica primariamente il succo ricavato da una pianta oggetto di offerta sacrificale (yajña) nel Vedismo; il termine viene talora usato anche per indicare la stessa pianta da cui veniva estratto il succo sacrificale.

Nuovo!!: Brahman e Soma (vedismo) · Mostra di più »

Sylvain Lévi

Figura fondamentale dell'indologia francese, iniziò da giovane lo studio del sanscrito sotto il maestro di questa disciplina Abel Bergaigne (1838-1888) di cui fu successore, divenne professore al Collège de France nel 1894, a trentun'anni.

Nuovo!!: Brahman e Sylvain Lévi · Mostra di più »

Teologia

La teologia (dal greco antico θεός, theos, Dio e λόγος, logos, "parola", "discorso", o "indagine") è una disciplina che studia Dio o i caratteri che le religioni riconoscono come propri del divino in quanto tale.

Nuovo!!: Brahman e Teologia · Mostra di più »

Tradizione orale

Si definisce tradizione orale il sistema di trasmissione, replicazione e rielaborazione del patrimonio culturale in un gruppo umano esercitato attraverso l'oralità, senza l'utilizzo della scrittura.

Nuovo!!: Brahman e Tradizione orale · Mostra di più »

Upaniṣad

Le Upaniṣad (sanscrito, sostantivo femminile, devanāgarī: उपनिषद्) sono un insieme di testi religiosi e filosofici indiani composti in lingua sanscrita a partire dal IX-VIII secolo a.C. fino al IV secolo a.C. (le quattordici Upaniṣad vediche) anche se progressivamente ne furono aggiunte di minori fino al XVI secolo raggiungendo un numero complessivo di circa trecento opere aventi questo nome.

Nuovo!!: Brahman e Upaniṣad · Mostra di più »

Vāc

Vāc, sostantivo femminile dal significato di "parola", "voce", o anche "suono"; come nome, identifica la Dea della Parola nel periodo vedico dell'Induismo.

Nuovo!!: Brahman e Vāc · Mostra di più »

Veda

I Veda (in alfabeto devanāgarī वेद, sanscrito vedico Vedá) sono un'antichissima raccolta in sanscrito vedico di testi sacri dei popoli arii che invasero intorno al XX secolo a.C. l'India settentrionale, costituenti la civiltà religiosa vedica, divenendo, a partire dalla nostra era, opere di primaria importanza presso quel differenziato insieme di dottrine e credenze religiose che va sotto il nome di Induismo.

Nuovo!!: Brahman e Veda · Mostra di più »

Vedānta

Vedānta (devanāgarī: वेदान्त) è un termine sanscrito che ha il significato di fine dei Veda (anta, "fine", del Veda).

Nuovo!!: Brahman e Vedānta · Mostra di più »

Vedismo

Con il termine Vedismo (o religione dei Veda) gli storici delle religioni e gli orientalisti intendono la religione e la cultura dei popoli indoeuropei denominati Arii che intorno al XV secolo a.C. migrarono verso l'India nord-occidentale (allora indicata come Saptasindhu सप्त सिंधु, Terra dei sette fiumi, in avestico Hapta Hindu, oggi denominata Punjab dal persiano Panjāb 'cinque acque') provenendo dall'area di Balkh (oggi in Afghanistan settentrionale).

Nuovo!!: Brahman e Vedismo · Mostra di più »

Viṣṇu

Viṣṇu (devanāgarī: विष्णु; adattato con grafia inglese in Vishnu, in italiano anche Visnù) è una divinità maschile vedica che nei secoli appena precedenti la nostra era assorbì altre figure divine come Puruṣa, Prajāpati, Nārāyaṇa e Kṛṣṇa acquisendo, nella tradizione epica del Mahābhārata, la figura divina protettrice del mondo e del Dharma e, nella letteratura religiosa post-epica, la volontà di intervenire per proteggere i suoi devoti.

Nuovo!!: Brahman e Viṣṇu · Mostra di più »

Yajña

Yajña è un sostantivo maschile sanscrito traducibile in italiano con i significati di "offerta", "oblazione" o "sacrificio", ma anche di "adorazione", "invocazione" o "preghiera", dalla radice yaj che vuol dire "offrire", "sacrificare".

Nuovo!!: Brahman e Yajña · Mostra di più »

Riorienta qui:

Brāhman, Brāhmaṇ, Nirguna Brahman, Saguna Brahman.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »