Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Scaricare
l'accesso più veloce di browser!
 

Coniugazione (linguistica)

Indice Coniugazione (linguistica)

Per coniugazione si intende la flessione del verbo, ossia la sua variabilità di forme.

41 relazioni: Aggettivo, Aspetto (linguistica), Condizionale, Condizionale presente, Congiuntivo, Derivazione (linguistica), Desinenza, Diatesi, Diatesi passiva, Flessione (linguistica), Futuro semplice, Genere (linguistica), Gerundio, Imperativo, Indicativo, Indicativo imperfetto, Infinito (modo), Lingua italiana, Lingua latina, Lingue romanze, Modo (linguistica), Neologismo, Numero (linguistica), Participio, Passato prossimo, Passato remoto, Persona (linguistica), Plurale, Presente indicativo, Prima coniugazione, Produttività (linguistica), Radice (linguistica), Seconda coniugazione, Singolare, Suffisso, Tempo (linguistica), Terza coniugazione, Verbi incoativi, Verbo, Verbo irregolare, Vocale tematica.

Aggettivo

L'aggettivo (o nome aggettivo, latino adjectivum, dal latino adjectivus, composto di ad (presso) e jacere (gettare), ossia ciò che si aggiunge) è una parte del discorso.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Aggettivo · Mostra di più »

Aspetto (linguistica)

L'aspetto verbale (spesso semplicemente aspetto) è una categoria grammaticale che indica la dimensione temporale attribuita dal parlante all'azione espressa dal verbo, indipendentemente dal tempo assoluto in cui è collocata.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Aspetto (linguistica) · Mostra di più »

Condizionale

Il condizionale è un modo verbale abbastanza comune nelle lingue europee.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Condizionale · Mostra di più »

Condizionale presente

Il condizionale presente è la forma semplice del modo condizionale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Condizionale presente · Mostra di più »

Congiuntivo

Il congiuntivo è un modo di diverse lingue, comprese l'italiano e le altre lingue romanze, la cui funzione basilare è quella di indicare un evento soggettivo, irreale, non sicuro, ipotetico o non rilevante.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Congiuntivo · Mostra di più »

Derivazione (linguistica)

La derivazione in linguistica è il processo per cui una nuova parola si forma a partire da un'altra parola mediante un meccanismo di formazione che ne cambia il significato; il meccanismo di derivazione più comune è l'aggiunta di un affisso.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Derivazione (linguistica) · Mostra di più »

Desinenza

Il termine desinenza (dal latino desinĕre, "terminare") è usato fin dal XVI secolo per indicare in diversi contesti linguistici la parte finale di una parola.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Desinenza · Mostra di più »

Diatesi

In grammatica, la diàtesi (dal greco antico, diáthesis, "disposizione", a sua volta derivante dal verbo διατίϑημι, diatíthemi, disporre) di un verbo è una categoria grammaticale che descrive la relazione tra l'azione (o lo stato) che il verbo esprime e i partecipanti identificati dagli argomenti (soggetto, oggetto ecc.). In italiano abbiamo tre diatesi: attiva, passiva e riflessiva.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Diatesi · Mostra di più »

Diatesi passiva

La diatesi passiva è un tipo di diatesi circostanziale che eleva l'argomento paziente (espresso tramite l'oggetto) in un soggetto, rimanendo semanticamente il paziente.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Diatesi passiva · Mostra di più »

Flessione (linguistica)

In linguistica si chiama flessione una qualsiasi variazione morfologica delle parole realizzata per indicarne i tratti grammaticali o sintattici.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Flessione (linguistica) · Mostra di più »

Futuro semplice

Il futuro semplice è una forma verbale del modo indicativo.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Futuro semplice · Mostra di più »

Genere (linguistica)

In linguistica, il genere è una categoria grammaticale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Genere (linguistica) · Mostra di più »

Gerundio

Il gerundio è un modo indefinito (o forma nominale del verbo) della lingua italiana utilizzato per indicare un processo considerato nei suoi riferimenti ad un secondo avvenimento.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Gerundio · Mostra di più »

Imperativo

L'imperativo è un modo verbale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Imperativo · Mostra di più »

Indicativo

L'indicativo è il modo principale di molte lingue.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Indicativo · Mostra di più »

Indicativo imperfetto

L'imperfetto dell'indicativo è la forma verbale delle lingue romanze che si adatta principalmente ad indicare situazioni ed abitudini considerate in un momento passato.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Indicativo imperfetto · Mostra di più »

Infinito (modo)

L'infinito è una forma verbale usata in quasi tutte le lingue indoeuropee.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Infinito (modo) · Mostra di più »

Lingua italiana

L'italiano (Questa è una trascrizione fonetica. La trascrizione fonemica corrispondente è, dove la lunghezza della vocale non è segnata perché in italiano non ha valore distintivo.) è una lingua romanza parlata principalmente in Italia.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Lingua italiana · Mostra di più »

Lingua latina

Il latino è una lingua indoeuropea appartenente al gruppo delle lingue latino-falische.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Lingua latina · Mostra di più »

Lingue romanze

Le lingue romanze, lingue latine o lingue neolatine sono le lingue derivate dal latino.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Lingue romanze · Mostra di più »

Modo (linguistica)

In linguistica, il modo è una delle tre principali categorie grammaticali che compongono il sistema di coniugazione verbale (assieme a tempo e aspetto).

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Modo (linguistica) · Mostra di più »

Neologismo

In linguistica, il termine "neologismo", che in italiano proviene dal francese néologisme, a sua volta dal composto greco - (neos-logos, letteralmente "nuova parola"), indica le parole di nuova formazione presenti in una lingua, mentre l'insieme dei processi che portano alla formazione di neologismi è definito "neologia"Dizionario di linguistica, cit., p. 530.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Neologismo · Mostra di più »

Numero (linguistica)

In linguistica, il numero è una categoria grammaticale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Numero (linguistica) · Mostra di più »

Participio

Il participio è un modo verbale molto vicino all'aggettivo e al sostantivo.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Participio · Mostra di più »

Passato prossimo

Il passato prossimo è una forma verbale che indica eventi, esperienze e fatti conclusi, considerati secondo l'aspetto perfettivo: Es.: Ieri sono andato alla stazione.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Passato prossimo · Mostra di più »

Passato remoto

Il passato remoto è una forma verbale del modo indicativo.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Passato remoto · Mostra di più »

Persona (linguistica)

In linguistica, la persona è una categoria grammaticale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Persona (linguistica) · Mostra di più »

Plurale

Il plurale indica il numero in diverse parti del discorso quando il conteggio di una certa quantità è superiore all'unità.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Plurale · Mostra di più »

Presente indicativo

Il presente indicativo è una forma verbale coniugabile non marcata utilizzata in innumerevoli lingue.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Presente indicativo · Mostra di più »

Prima coniugazione

In italiano, la prima coniugazione verbale è quella dei verbi aventi l'infinito in -are, erede della prima coniugazione latina.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Prima coniugazione · Mostra di più »

Produttività (linguistica)

La produttività è una caratteristica che la linguistica individua in alcuni codici, in particolare nelle lingue naturali.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Produttività (linguistica) · Mostra di più »

Radice (linguistica)

In linguistica, la radice è quell'elemento linguistico irriducibile (non ulteriormente suddivisibile) che esprime il significato principale della parola.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Radice (linguistica) · Mostra di più »

Seconda coniugazione

In italiano, la seconda coniugazione verbale è quella dei verbi aventi l'infinito in -ere e -rre (per sincope delle penultima vocale), erede della seconda e terza coniugazione latina.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Seconda coniugazione · Mostra di più »

Singolare

Il singolare è in linguistica una declinazione di alcune parti del discorso che indica il numero quando una certa quantità è numericamente equivalente all'unità.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Singolare · Mostra di più »

Suffisso

In linguistica il suffisso è un elemento che è posto alla fine di un tema o di una radice per formare una parola.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Suffisso · Mostra di più »

Tempo (linguistica)

In linguistica, il tempo è una categoria grammaticale.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Tempo (linguistica) · Mostra di più »

Terza coniugazione

In italiano, la terza coniugazione verbale è quella dei verbi aventi l'infinito in -ire, erede della quarta coniugazione latina.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Terza coniugazione · Mostra di più »

Verbi incoativi

Nella lingua italiana, vengono detti verbi incoativi - impropriamente, per analogia col latino - quei verbi della terza coniugazione (-ire) che ampliano, o che possono ampliare, il paradigma desinenziale ordinario con l'interfisso -isc- tra radice e desinenza, alla 1ª, 2ª, 3ª e 6ª persona dell'indicativo presente, del congiuntivo presente e dell'imperativo.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Verbi incoativi · Mostra di più »

Verbo

Il verbo (dal latino verbum, "parola") è una parte del discorso variabile, che indica un'azione che il soggetto compie o subisce, l'esistenza o uno stato del soggetto, il rapporto tra il soggetto e il nome del predicato.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Verbo · Mostra di più »

Verbo irregolare

Si definiscono verbi irregolari quei verbi che non seguono le comuni regole di flessione o i paradigmi coniugativi di una determinata lingua.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Verbo irregolare · Mostra di più »

Vocale tematica

Si chiama vocale tematica un elemento linguistico composto da una vocale che può trovarsi aggiunta alla radice per formare il tema.

Nuovo!!: Coniugazione (linguistica) e Vocale tematica · Mostra di più »

Riorienta qui:

Coniugazione grammaticale.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »