Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Scaricare
l'accesso più veloce di browser!
 

Giacomo Carioti

Indice Giacomo Carioti

Ha iniziato l'attività giornalistica professionale da freelance nel 1965.

20 relazioni: Anni 1970, Centro sperimentale di cinematografia, Cinegiornale, Cineteca Nazionale, Documentario, Federico Fellini, Giancarlo Vigorelli, Giovanni Semerano (filologo), Il dramma, Man Ray, Maurizio Liverani, Maurizio Nichetti, Pseudonimo, Roland Topor, Sceneggiatura, Surrealismo, Wilhelm von Gloeden, Wilhelm von Plüschow, 1965, 1968.

Anni 1970

Gli anni '70, comunemente chiamati anni settanta, sono il decennio che comprende gli anni dal 1970 al 1979 inclusi.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Anni 1970 · Mostra di più »

Centro sperimentale di cinematografia

Il Centro sperimentale di cinematografia (CSC), oggi fondazione con sede centrale a Roma, è la più antica scuola italiana di insegnamento, ricerca e sperimentazione nel campo della cinematografia.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Centro sperimentale di cinematografia · Mostra di più »

Cinegiornale

Il cinegiornale è un cortometraggio di attualità ed informazione proiettato nelle sale cinematografiche prima dell'inizio dello spettacolo e caratterizzato da un taglio generalmente documentaristico o di reportage e da un ritmo abbastanza veloce dei servizi, determinato dalla sua durata contenuta.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Cinegiornale · Mostra di più »

Cineteca Nazionale

La Cineteca Nazionale è una cineteca fondata nel 1949 che per legge (L. n. 1213/65 e L. n. 153/95), gestisce il cosiddetto deposito legale, con il compito di raccogliere, preservare e diffondere le produzioni del cinema italiano.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Cineteca Nazionale · Mostra di più »

Documentario

Il documentario è un'opera audiovisiva i cui elementi narrativi ed espressivi costitutivi sono colti dalla realtà; nel documentario la vicenda narrata, gli ambienti dove si svolge e i personaggi che la interpretano sono reali, e non costruiti artificiosamente, come avviene comunemente nel cinema di finzione (detto anche cinema a soggetto).

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Documentario · Mostra di più »

Federico Fellini

Considerato uno dei maggiori registi della storia del cinema, nell'arco di quasi quarant'anni - da Lo sceicco bianco del 1952 a La voce della luna del 1990 - ha "ritratto" in decine di lungometraggi una piccola folla di personaggi memorabili.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Federico Fellini · Mostra di più »

Giancarlo Vigorelli

Saggista, considerato uno dei maggiori critici letterari italiani, ha sviluppato negli anni un profondo studio delle opere manzoniane, divenendo uno dei principali conoscitori delle opere dello scrittore lombardo.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Giancarlo Vigorelli · Mostra di più »

Giovanni Semerano (filologo)

Frequentò a Ostuni le classi elementari e le scuole medie; a Bari, invece, frequentò gli studi liceali, guidati dal professore Angelico Tosti, e i primi studi universitari.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Giovanni Semerano (filologo) · Mostra di più »

Il dramma

Il dramma è stata una rivista quindicinale di critica teatrale attiva tra il 1925 e il 1983.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Il dramma · Mostra di più »

Man Ray

Pur essendo un pittore, un fabbricante di oggetti e un autore di film d'avanguardia (Le retour à la raison (1923), Anémic Cinéma con Marcel Duchamp (1925), Emak-bakia (1926), L'étoile de mer (1928), Le mystères du chateau de dé (1929) precursori del cinema surrealista) è conosciuto soprattutto come fotografo surrealista, avendo realizzato le sue prime fotografie importanti nel 1918.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Man Ray · Mostra di più »

Maurizio Liverani

Nipote di Augusto Liverani, ministro delle comunicazioni della Repubblica di Salò, il sedicenne Maurizio Liverani aderisce al Partito Comunista Italiano partecipando alla Resistenza nelle file del Corpo volontari della libertà.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Maurizio Liverani · Mostra di più »

Maurizio Nichetti

Dopo il liceo scientifico si iscrive al Politecnico di Milano e si laurea in architettura nel 1975.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Maurizio Nichetti · Mostra di più »

Pseudonimo

Uno pseudonimo è un nome fittizio di persona (dal greco, "falso", e, "nome"), diverso da quello anagrafico, o un nomignolo utilizzato da scrittori, cantanti, artisti, sportivi, personaggi politici o da qualunque altra persona in sostituzione del proprio vero nome.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Pseudonimo · Mostra di più »

Roland Topor

Di origine ebraico-polacca, figlio del pittore e scultore Abram Topor, trascorre i suoi primi anni a Parigi per poi trasferirsi in Savoia, dove la sua famiglia si nasconde per sfuggire all'occupazione nazista.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Roland Topor · Mostra di più »

Sceneggiatura

La sceneggiatura è un testo con storie d'opera, dialoghi dei personaggi ecc.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Sceneggiatura · Mostra di più »

Surrealismo

Il surrealismo fu un movimento artistico d'avanguardia del Novecento nato come evoluzione del dadaismo e che coinvolse tutte le arti, toccando anche letteratura e cinema, nato negli anni 20 a Parigi dove, nel 1925, era stata allestita la prima mostra del movimento.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Surrealismo · Mostra di più »

Wilhelm von Gloeden

Noto soprattutto per i suoi studi di nudo maschile in ambiente pastorale di ragazzi siciliani, che fotografava assieme ad anfore o costumi ispirati all'antica Grecia, per suggerire una collocazione idilliaca nell'antichità che rimanda all'Arcadia.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Wilhelm von Gloeden · Mostra di più »

Wilhelm von Plüschow

Wilhelm von Pluschow - Ritratto di Vincenzo Galdi, Posillipo (Napoli), 1895 ca. Non si conosce molto dei primi anni di Plüschow, se non che nacque a Wismar, primo di sette figli.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e Wilhelm von Plüschow · Mostra di più »

1965

Nessuna descrizione.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e 1965 · Mostra di più »

1968

Nessuna descrizione.

Nuovo!!: Giacomo Carioti e 1968 · Mostra di più »

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »