Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Installa
l'accesso più veloce di browser!
 

Quartetto n. 18 (Mozart)

Il Quartetto d'archi n. 18 in la maggiore K. 464 è il quinto dei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465).

11 relazioni: Forma-sonata, Franz Joseph Haydn, Ludwig van Beethoven, Massimo Mila, Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart), Quartetto n. 14 (Mozart), Quartetto n. 15 (Mozart), Quartetto n. 16 (Mozart), Quartetto n. 17 (Mozart), Quartetto n. 19 (Mozart), Wolfgang Amadeus Mozart.

Forma-sonata

Il termine forma-sonata (anche allegro di sonata o, più di rado in Italia, forma del primo movimento) si riferisce a una particolare organizzazione del materiale musicale all'interno di un singolo movimento (generalmente, ma non esclusivamente, il primo) di una sonata, sinfonia (anche d'opera), concerto, quartetto o altro pezzo di musica da camera.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Forma-sonata · Mostra di più »

Franz Joseph Haydn

Uno dei maggiori esponenti dell'epoca classica, è considerato il "padre" della sinfonia e del quartetto d'archi.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Franz Joseph Haydn · Mostra di più »

Ludwig van Beethoven

Figura cruciale della musica colta occidentale, Beethoven fu l'ultimo rappresentante di rilievo del classicismo viennese ed è considerato uno dei più grandi e influenti compositori di tutti i tempi.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Ludwig van Beethoven · Mostra di più »

Massimo Mila

Studia al Liceo classico Massimo d'Azeglio di Torino, dove è allievo di Augusto Monti e dove ha per compagni di studio anche Cesare Pavese, Leone Ginzburg, Norberto Bobbio e Guido Seborga.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Massimo Mila · Mostra di più »

Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart)

I Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) sono un ciclo di sei quartetti d'archi (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465) composti tra il 1782 e il 1785 da Wolfgang Amadeus Mozart e dedicati all'amico e compositore Franz Joseph Haydn, pubblicati nel 1785 dall'editore Artaria, il quale assegna, seguendo una propria numerazione, il titolo di Opera X. La prima esecuzione ebbe luogo in due distinte serate private: il 15 gennaio 1785, durante la quale vennero suonati i primi tre quartetti, e il 12 febbraio dello stesso anno, quando vennero eseguiti il quarto, il quinto e il sesto.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) · Mostra di più »

Quartetto n. 14 (Mozart)

Il Quartetto d'archi in sol maggiore K 387 fu il primo dei sei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465).

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetto n. 14 (Mozart) · Mostra di più »

Quartetto n. 15 (Mozart)

Il quartetto d'archi n. 15 in Re minore K 421 è il secondo dei sei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465), terminato nel giugno del 1783.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetto n. 15 (Mozart) · Mostra di più »

Quartetto n. 16 (Mozart)

Il Quartetto d'archi n. 16 in mi bemolle maggiore K. 428 è il terzo dei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465).

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetto n. 16 (Mozart) · Mostra di più »

Quartetto n. 17 (Mozart)

Il quartetto d'archi n. 17 in Si bemolle maggiore K 458 è il quarto dei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465).

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetto n. 17 (Mozart) · Mostra di più »

Quartetto n. 19 (Mozart)

Il quartetto d'archi K 465 n. 19 in Do maggiore, è l'ultimo dei sei Quartetti dedicati ad Haydn (Mozart) (K 387, K 421, K 428, K 458, K 464, K 465).

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Quartetto n. 19 (Mozart) · Mostra di più »

Wolfgang Amadeus Mozart

Mozart è annoverato tra i più grandi geni della storia della musica, dotato di raro e precoce talento.

Nuovo!!: Quartetto n. 18 (Mozart) e Wolfgang Amadeus Mozart · Mostra di più »

Riorienta qui:

K 464, Quartetto K 464.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »