Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Gratuito
l'accesso più veloce di browser!
 

Trasmissione analogica

Indice Trasmissione analogica

In telecomunicazioni con il termine trasmissione analogica si indica un particolare tipo di trasmissione in cui l'informazione da trasmettere sotto forma di segnali sul canale di comunicazione dal mittente al/ai destinatario/i rimane costantemente in forma analogica a partire dalla sorgente analogica.

36 relazioni: Amplificatore, Analogico, Attenuazione, Bilancio di collegamento, Cablaggio, Canale (telecomunicazioni), Comunicazioni elettriche, Comunicazioni ottiche, Convertitore di frequenza, Digitale (informatica), Distorsione (fisica), Efficienza spettrale, Equalizzazione, Eterodina, Filtro (elettronica), Informazione, Interferenza (telecomunicazioni), Internet, Mezzo trasmissivo, Mixer (elettronica), Modulazione, Modulazione di ampiezza, Modulazione di fase, Modulazione di frequenza, Multiplazione, Multiplexer, Radio (elettronica), Radiocomunicazione, Ricevitore omodina, Rumore (elettronica), Supereterodina, Telecomunicazione, Telefonia, Televisione, Trasmissione (telecomunicazioni), Trasmissione digitale.

Amplificatore

In elettronica e telecomunicazioni, un amplificatore è un dispositivo atto a variare l'ampiezza di un segnale di un fattore moltiplicativo comunemente indicato come guadagno (A), solitamente espresso in dB.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Amplificatore · Mostra di più »

Analogico

In generale con il termine analogico si intende un segnale che è la rappresentazione o trasformazione di una grandezza fisica tramite una sua analoga.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Analogico · Mostra di più »

Attenuazione

In fisica, con il termine attenuazione si indica la riduzione di intensità di un flusso di qualunque genere che attraversa un mezzo ovvero la perdita di energia nel tempo e nello spazio da parte di un sistema o fenomeno fisico.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Attenuazione · Mostra di più »

Bilancio di collegamento

In telecomunicazioni il termine bilancio di collegamento (in inglese link budget) indica una relazione formale che stabilisce il bilancio di potenza di un sistema di telecomunicazione tra la potenza ricevuta dal ricevitore in funzione di quella emessa dall'apparato trasmittente e che include tutti i fattori di amplificazione e dissipativi lungo il canale di comunicazione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Bilancio di collegamento · Mostra di più »

Cablaggio

In elettrotecnica, telecomunicazioni e informatica il cablaggio è l'insieme dei collegamenti e impianti fisici (cavi, connettori, permutatori, infrastrutture di supporto) che permettono l'interconnessione tipicamente nell'ambito di un edificio o un gruppo di edifici di.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Cablaggio · Mostra di più »

Canale (telecomunicazioni)

Un canale di telecomunicazione (chiamato anche semplicemente canale se è chiaro il riferimento alle telecomunicazioni) è in generale una via di comunicazione o propagazione di un segnale.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Canale (telecomunicazioni) · Mostra di più »

Comunicazioni elettriche

In telecomunicazioni con il termine comunicazioni elettriche si intendono tutte le trasmissioni cablate a distanza, tra due o più utenti, di fonia e dati che utilizzano come mezzo trasmissivo il rame o altri materiali conduttori di elettricità sotto forma di semplici cavi elettrici, doppino telefonico, cavo coassiale e guide d'onda metalliche.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Comunicazioni elettriche · Mostra di più »

Comunicazioni ottiche

Una comunicazione ottica è una qualunque forma di telecomunicazione che usa la luce come mezzo di trasmissione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Comunicazioni ottiche · Mostra di più »

Convertitore di frequenza

In elettronica e telecomunicazioni con il termine convertitore di frequenza si designa un dispositivo o circuito elettronico analogico il cui comportamento in uscita produce una variazione della frequenza di un segnale periodico in ingresso: se come risultato finale si ha un innalzamento della frequenza si parla di convertitore in salita (up converter), viceversa se si ottiene un abbassamento della frequenza si ottiene un convertitore in discesa (down converter).

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Convertitore di frequenza · Mostra di più »

Digitale (informatica)

In informatica ed elettronica, con l'aggettivo digitale o numerico ci si riferisce a tutto ciò che viene rappresentato con numeri o che opera manipolando numeri.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Digitale (informatica) · Mostra di più »

Distorsione (fisica)

Per distorsione si intende l'alterazione della forma originale di un oggetto, di un'immagine, di un suono, di un'onda o di un'altra forma di informazione o rappresentazione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Distorsione (fisica) · Mostra di più »

Efficienza spettrale

In telecomunicazioni, nell'ambito delle trasmissioni digitali, si definisce efficienza spettrale il rapporto tra la velocità di trasmissione c offerta all'utente da un sistema di comunicazione (espressa in termini di bit-rate) e la banda B di frequenze utilizzata per tale comunicazione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Efficienza spettrale · Mostra di più »

Equalizzazione

Nel campo del trattamento dei segnali audio il termine equalizzazione indica l'operazione di livellamento delle varie parti dello spettro di frequenze che compongono un segnale audio.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Equalizzazione · Mostra di più »

Eterodina

L'eterodina, chiamata anche rigeneratore Armstrong, è un particolare tipo di circuito elettronico impiegato per costruire ricevitori radio.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Eterodina · Mostra di più »

Filtro (elettronica)

In elettronica, un filtro è un sistema o dispositivo che realizza delle funzioni di trasformazione o elaborazione (signal processing) di segnali posti al suo ingresso.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Filtro (elettronica) · Mostra di più »

Informazione

L'informazione l'insieme di dati, correlati tra loro, con cui un'idea (o un fatto) prende forma ed è comunicata.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Informazione · Mostra di più »

Interferenza (telecomunicazioni)

Nei sistemi di telecomunicazioni, si chiama interferenza la sovrapposizione di un segnale indesiderato nella ricezione di un segnale informativo trasmesso, con effetto finale della distorsione del contenuto informativo presente sul segnale utile.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Interferenza (telecomunicazioni) · Mostra di più »

Internet

Internet è una rete ad accesso pubblico che connette vari dispositivi o terminali in tutto il mondo.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Internet · Mostra di più »

Mezzo trasmissivo

In telecomunicazioni con il termine mezzo trasmissivo si indica il canale a livello fisico entro il quale viaggiano i segnali rappresentativi dell'informazione; ne consegue quindi anche la sostanziale equivalenza tra i termini "mezzo trasmissivo" e "canale trasmissivo".

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Mezzo trasmissivo · Mostra di più »

Mixer (elettronica)

In telecomunicazioni, un mixer è un circuito non lineare, ovvero un dispositivo che accetta in ingresso due segnali in frequenza e rende in uscita una combinazione dei due segnali a frequenze diverse.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Mixer (elettronica) · Mostra di più »

Modulazione

In telecomunicazioni ed elettronica con il termine modulazione si indica l'insieme delle tecniche di trasmissione finalizzate ad imprimere un segnale elettrico o elettromagnetico, detto modulante, generalmente contenente informazione cioè variabile in maniera aleatoria nel tempo, su di un altro segnale elettrico o elettromagnetico, detto portante, sviluppato ad alta frequenza (frequenza portante >> frequenza modulante).

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Modulazione · Mostra di più »

Modulazione di ampiezza

In telecomunicazioni la modulazione di ampiezza, sigla AM (dall'analogo termine inglese amplitude modulation), è una tecnica di trasmissione usata per trasmettere informazioni utilizzando un segnale a radiofrequenza come segnale portante.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Modulazione di ampiezza · Mostra di più »

Modulazione di fase

In telecomunicazioni e in altri campi che utilizzano questo principio, la modulazione di fase, in sigla PM (dall'analogo termine inglese Phase Modulation), è una tecnica di modulazione di un segnale che si ottiene variando la fase della portante rispetto al suo valore in assenza di modulazione, proporzionalmente al valore istantaneo dell'ampiezza del segnale modulante.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Modulazione di fase · Mostra di più »

Modulazione di frequenza

In telecomunicazioni la modulazione di frequenza, sigla FM (dall'analogo termine inglese frequency modulation), è una delle tecniche di trasmissione utilizzate per trasmettere informazioni usando la variazione di frequenza dell'onda portante.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Modulazione di frequenza · Mostra di più »

Multiplazione

La multiplazione, o in inglese multiplexing, nelle telecomunicazioni, elettronica e reti di computer, è il meccanismo o tecnica di trasmissione per cui più canali trasmissivi in ingresso condividono la stessa capacità trasmissiva disponibile in uscita ovvero combinando più segnali analogici o flussi di dati digitali (detti segnali tributari) in un solo segnale (detto multiplato) trasmesso in uscita su uno stesso collegamento fisico.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Multiplazione · Mostra di più »

Multiplexer

Un multiplatore (inglese multiplexer, spesso identificato con mux) è un circuito integrato che seleziona uno o più segnali in ingresso analogici o digitali e li inoltra di volta in volta attraverso una singola linea di uscita.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Multiplexer · Mostra di più »

Radio (elettronica)

La radio è una tecnologia elettronica che utilizza la radiazione elettromagnetica, la cui frequenza (la media di fotoni in un intervallo di tempo) è al di sotto della luce visibile.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Radio (elettronica) · Mostra di più »

Radiocomunicazione

In telecomunicazioni con il termine radiocomunicazione si intende ogni forma di comunicazione wireless (ovverosia senza fili), che fa uso del mezzo o canale radio, al fine di trasportare a distanza l'informazione tra utenti attraverso segnali elettromagnetici, appartenenti alle frequenze radio o microonde dello spettro elettromagnetico detta anche banda radio (i segnali inviati a tali frequenze vengono perciò detti segnali a radiofrequenza (RF) e il collegamento ottenuto radiocollegamento).

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Radiocomunicazione · Mostra di più »

Ricevitore omodina

Nelle telecomunicazioni, un ricevitore omodina, conosciuto anche come sincrodina, o ricevitore a conversione diretta o ricevitore a zero-IF è un tipo di ricevitore radio che demodula i segnali in ingresso mixandoli con il segnale di un oscillatore locale sincronizzato con la frequenza della portante del segnale desiderato.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Ricevitore omodina · Mostra di più »

Rumore (elettronica)

In elettronica il rumore è l'insieme di segnali, in tensione o corrente elettrica, imprevisti e indesiderati che si sovrappongono al segnale utile, trasmesso o da elaborare, tipicamente presente sul canale di comunicazione tra due o più utenti (o apparati elettronici) e sui dispositivi di ricezione/elaborazione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Rumore (elettronica) · Mostra di più »

Supereterodina

La tecnica di conversione supereterodina è utilizzata in numerosi apparecchi ricevitori in grado di ricevere e demodulare una vasta gamma di frequenze.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Supereterodina · Mostra di più »

Telecomunicazione

La telecomunicazione, abbreviazione TLC, è l'attività di trasmissione a lunga distanza (tele) di segnali, parole e immagini tra due o più soggetti mediante dispositivi elettronici attraverso un canale fisico di comunicazione.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Telecomunicazione · Mostra di più »

Telefonia

La telefonia, nel campo delle telecomunicazioni, è la trasmissione, a distanza e in tempo reale, della voce per mezzo di un opportuno impianto per telecomunicazioni.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Telefonia · Mostra di più »

Televisione

La televisione (parola entrata in uso in Italia nel 1931 su modello dell'inglese television, coniata dal prefisso greco tele, "a distanza", e dal latino video, "vedo"), abbreviato TV, è un servizio di diffusione corrente di contenuti audio-video, tipicamente sotto forma di programmi televisivi diffusi da emittenti televisive, fruibili in diretta, in differita o con un breve ritardo, a utenti situati in aree geografiche servite da apposite reti di telecomunicazione (telediffusione) e dotati di specifici apparecchi elettronici detti televisori, o di altri impianti di telecomunicazioni per la ricezione del segnale.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Televisione · Mostra di più »

Trasmissione (telecomunicazioni)

Il termine trasmissione, nel campo delle telecomunicazioni e dell'informatica, indica il processo e le modalità/tecniche finalizzate all'invio di informazione, tramite impulsi elettrici e segnali codificati, su un canale fisico di comunicazione da un mittente ad uno o più destinatari.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Trasmissione (telecomunicazioni) · Mostra di più »

Trasmissione digitale

In telecomunicazioni con il termine trasmissione digitale o numerica si indicano quelle trasmissioni in cui i dati sono rappresentati in forma digitale, cioè con numeri codificati in sequenze di bit.

Nuovo!!: Trasmissione analogica e Trasmissione digitale · Mostra di più »

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »