Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Installa
l'accesso più veloce di browser!
 

MARRS

Indice MARRS

MARRS, stilizzati nel logo M|A|R|R|S, è stato un progetto di musica dance/house composto dal duo degli A.R. Kane, Martin e Steven Young dei Colourbox con la collaborazione dei DJ Chris "C.J." Mackintosh e Dave Dorrell.

6 relazioni: A.R. Kane, Island Records, Ivo Watts-Russell, Pump Up the Volume (singolo), Scratch, 4AD.

A.R. Kane

Gli A.R. Kane sono stati un duo musicale inglese costituito da Alex Ayuli e Rudy Tambala formatosi nella zona di East London nel 1986 ed attivo fino al 1994.

Nuovo!!: MARRS e A.R. Kane · Mostra di più »

Island Records

La Island Records è un'etichetta discografica fondata nel 1959 da Chris Blackwell in Giamaica.

Nuovo!!: MARRS e Island Records · Mostra di più »

Ivo Watts-Russell

Dipendente del negozio di dischi della Beggars Banquet Records, Watts-Russell, verso la fine del 1979, assieme al collega Peter Kent, fondò la Axis Records, un'etichetta discografica indipendente finanziata dalla stessa Beggars Banquet che, dopo alcuni singoli, nei primi mesi del 1980, cambiò nome in 4AD.

Nuovo!!: MARRS e Ivo Watts-Russell · Mostra di più »

Pump Up the Volume (singolo)

Pump Up the Volume è un singolo del gruppo musicale britannico MARRS, unico singolo della loro carriera, ma che ebbe una certa importanza per l'evoluzione dei generi dance e house, raggiungendo la prima posizione in diverse classifiche, tra cui quella inglese e americana.

Nuovo!!: MARRS e Pump Up the Volume (singolo) · Mostra di più »

Scratch

Lo scratch (italianizzato in "scratchare") è una tecnica propria del turntablism inventata da Grand Wizard Theodore, un DJ pioniere dell'hip hop originario di New York.

Nuovo!!: MARRS e Scratch · Mostra di più »

4AD

La 4AD Records è un'etichetta indipendente britannica fondata nel 1979 da Ivo Watts-Russell e Peter Kent.

Nuovo!!: MARRS e 4AD · Mostra di più »

Riorienta qui:

M/A/R/R/S.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »