Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Scaricare
l'accesso più veloce di browser!
 

Vanity Fair (rivista britannica)

Indice Vanity Fair (rivista britannica)

Vanity Fair è stata una rivista settimanale britannica pubblicata dal 1868 al 1914.

78 relazioni: Adriano Cecioni, Alexander Baillie-Cochrane, Amanda Ammann, Arnold Keppel, VIII conte di Albemarle, Arthur Annesley, XI visconte Valentia, Arthur Wellesley, II duca di Wellington, Arthur Wellesley, IV duca di Wellington, Carlo Pellegrini (caricaturista), Charles Colville, I visconte Colville di Culross, Charles Lyttelton, VIII visconte Cobham, Charles Manners, VI duca di Rutland, Charles Pelham, IV conte di Yarborough, Consideration, David Sassoon, Devendra Banhart, Douglas Dawson, Douglas Vickers, Edgar Jepson, Edmund Wilson, Edward Gleichen, Edward Matthew Ward, Egor Egorovič Staal, Evelyn Ashley, Fandom di My Little Pony - L'amicizia è magica, Fitz-James O'Brien, Francis Egerton, III conte di Ellesmere, Frank Harris, George Bowyer, VII baronetto, George Cavendish-Bentinck, Harry Primrose, VI conte di Rosebery, Henrietta Ward, Henry Dawson-Damer, III conte di Portarlington, Henry Elliot, Henry Lennox, Henry Montagu Douglas Scott, I barone Montagu di Beaulieu, Henry Percy, VII duca di Northumberland, Henry Portman, II visconte Portman, Henry Wellesley, III duca di Wellington, Horace Farquhar, I conte Farquhar, Hugh Dawnay, VIII visconte Downe, Hugo Charteris, XI conte di Wemyss, Il mago (Maugham), James Hudson, James Ward, Jane Austen, Jodie Marsh, John Lambton, III conte di Durham, Jules Grévy, Jules-Albert De Dion, L'amministratore, ..., Leslie Ward, Liborio Prosperi, Luke Fildes, Mark Zuckerberg, Melchiorre De Filippis Delfico, Movimento per l'Emancipazione del Delta del Niger, Philipp von Brunnow, Robert Kingscote, Robert St Clair-Erskine, IV conte di Rosslyn, Rudolph Feilding, IX conte di Denbigh, Rudolph Feilding, VIII conte di Denbigh, Sidney Greville, Thomas Gibson Bowles, Timeflies, Vanity Fair, Vanity Fair (1913-1936), Verney Lovett Cameron, Vittorio Emanuele Taparelli d'Azeglio, When We Were Very Young, William Carington, William FitzClarence, II conte di Munster, William Henry Gladstone, William Legge, VI conte di Dartmouth, William Patrick Adam, William Pleydell-Bouverie, V conte di Radnor, William Ward, I conte di Dudley, Word ladder, Yfke Sturm. Espandi índice (28 più) »

Adriano Cecioni

Dopo gli studi compiuti presso l'Accademia di belle arti di Firenze, nel 1859 partecipò alla seconda guerra di indipendenza.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Adriano Cecioni · Mostra di più »

Alexander Baillie-Cochrane

Era il figlio dell'ammiraglio Thomas John Cochrane, e della sua prima moglie, Matilda Lockhart-Ross.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Alexander Baillie-Cochrane · Mostra di più »

Amanda Ammann

In seguito Whitney Toyloy ha gareggiato come rappresentante ufficiale della Svizzera a Miss Universo 2008, che si è svolto alle Nha Trang il 14 luglio 2008.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Amanda Ammann · Mostra di più »

Arnold Keppel, VIII conte di Albemarle

Era il figlio di William Keppel, VII conte di Albemarle, e di sua moglie, Sophia Mary McNab, figlia di Sir Allan Napier McNab, un politico canadese, ed è stato istruito a Eton College.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Arnold Keppel, VIII conte di Albemarle · Mostra di più »

Arthur Annesley, XI visconte Valentia

Era il figlio di Arthur Annesley, e di sua moglie, Flora Mary Macdonald, figlia di James Macdonald.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Arthur Annesley, XI visconte Valentia · Mostra di più »

Arthur Wellesley, II duca di Wellington

Arthur Wellesley nacque ad Harley Street, nel quartiere di Soho, a Londra, figlio primogenito di Arthur Wellesley, I duca di Wellington, e di Catherine Sarah Dorothea "Kitty" Pakenham, figlia di Edward Pakenham, II barone Longford.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Arthur Wellesley, II duca di Wellington · Mostra di più »

Arthur Wellesley, IV duca di Wellington

Wellesley nacque nel 1849, figlio secondogenito del maggiore generale Lord Charles Wellesley e di Augusta Sophia Anne Pierrepont.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Arthur Wellesley, IV duca di Wellington · Mostra di più »

Carlo Pellegrini (caricaturista)

Nacque in una famiglia di nobile lignaggio: il padre Pompeo Pellegrini, di famiglia nobile capuana, la madre Maria Serafina, Francesca Luisa Raffaela Anna de' Medici dei principi di Ottajano, discendeva dalla famiglia Medici.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Carlo Pellegrini (caricaturista) · Mostra di più »

Charles Colville, I visconte Colville di Culross

Colville era il figlio del generale Charles Colville, figlio di John Colville, VIII Lord Colville di Culross, e di sua moglie, Jane Mure.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Charles Colville, I visconte Colville di Culross · Mostra di più »

Charles Lyttelton, VIII visconte Cobham

Era il figlio di George Lyttelton, IV barone Lyttelton, e di sua moglie, Mary Glynne.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Charles Lyttelton, VIII visconte Cobham · Mostra di più »

Charles Manners, VI duca di Rutland

Charles Manners VI duca di Rutland era l'ottavo figlio di John Manners, V duca di Rutland, e di Elizabeth Howard, figlia di Frederick Howard, V conte di Carlisle; apparteneva ad una delle più antiche famiglie nobili britanniche, venuta in Inghilterra con i normanni; per parte di madre discendeva da un ramo cadetto dei Duchi di Norfolk, la prima famiglia della nobiltà britannica e da Thomas Howard, IV duca di Norfolk, che aveva ordito una congiura cattolica con Maria Stuarda contro Elisabetta I; fu marchese di Gramby dal 1815 al 1857.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Charles Manners, VI duca di Rutland · Mostra di più »

Charles Pelham, IV conte di Yarborough

Era il figlio di Charles Anderson-Pelham, III conte di Yarborough, e di sua moglie, Lady Victoria Hare, figlia di William Hare, II conte di Listowel.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Charles Pelham, IV conte di Yarborough · Mostra di più »

Consideration

Consideration è un brano musicale della cantante barbadiana Rihanna in collaborazione con la cantante statunitense SZA, è la traccia di apertura del suo ottavo album in studio Anti che è stato pubblicato il 29 gennaio 2016 dalla Westbury Road e dalla Roc Nation.Il giorno 8 Dicembre 2017, Rihanna ha estratto Consideration come ottavo ed ultimo singolo da Anti, pubblicando sei remix inediti in streaming.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Consideration · Mostra di più »

David Sassoon

Nessuna descrizione.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e David Sassoon · Mostra di più »

Devendra Banhart

La musica di Banhart è stata classificata come indie rock, indie folk, psych folk, avant folk, Naturalismo e New Weird America; i suoi testi sono spesso surreali e “naturalistici”.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Devendra Banhart · Mostra di più »

Douglas Dawson

Era il figlio del tenente colonnello Thomas Vesey Dawson, ucciso nella Battaglia di InkermanObituary in The Times.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Douglas Dawson · Mostra di più »

Douglas Vickers

Douglas Vickers fu un industriale inglese e politico.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Douglas Vickers · Mostra di più »

Edgar Jepson

Scrisse principalmente gialli e romanzi popolari d'avventura, ma si dedicò anche a storie fantastiche e sovrannaturali.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Edgar Jepson · Mostra di più »

Edmund Wilson

Figlio di un celebre avvocato delle ferrovie, dopo aver terminato gli studi a Princeton, dove fu amico di Francis Scott Fitzgerald e curò la rivista giovanile "Nassau Literary Magazine", lavorò come critico per i settimanali "Vanity Fair" e "The New Republic" (di cui fu redattore) e sul "The New Yorker" (sulle cui pagine per un lungo periodo scrisse regolarmente critiche di libri) e meno frequentemente su "The New York Review of Books".

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Edmund Wilson · Mostra di più »

Edward Gleichen

Era l'unico figlio di Vittorio di Hohenlohe-Langenburg, parente della regina Vittoria, e di sua moglie, Laura Williamina, sorella di Francis Seymour-Conway, V marchese di Hertford.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Edward Gleichen · Mostra di più »

Edward Matthew Ward

È ricordato per i suoi dipinti nel Palazzo di Westminster raffiguranti episodi della storia inglese, in particolare la Guerra civile inglese e la Gloriosa rivoluzione.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Edward Matthew Ward · Mostra di più »

Egor Egorovič Staal

Era il figlio del generale Egor Fëdorovič Staal, e di sua moglie, Amalia Julian von Lilienfeld.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Egor Egorovič Staal · Mostra di più »

Evelyn Ashley

Era il figlio di Anthony Ashley-Cooper, VII conte di Shaftesbury, e di sua moglie, Lady Emily Cowper, figlia maggiore di Peter Cowper, V conte Cowper.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Evelyn Ashley · Mostra di più »

Fandom di My Little Pony - L'amicizia è magica

My Little Pony - L'amicizia è magica (My Little Pony: Friendship Is Magic) è una serie televisiva d'animazione prodotta da Hasbro in occasione del lancio della quarta generazione di giocattoli della linea My Little Pony (nota precedentemente in Italia con il nome di Mio Mini Pony) nel 2010, e fa parte del palinsesto originale del canale via cavo Hub Network (in precedenza "The Hub") fin dalla sua apertura nell'ottobre 2010.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Fandom di My Little Pony - L'amicizia è magica · Mostra di più »

Fitz-James O'Brien

Nato Michael O'Brien nella Contea di Cork, quando era ancora molto giovane si trasferì con la famiglia a Limerick (Irlanda).

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Fitz-James O'Brien · Mostra di più »

Francis Egerton, III conte di Ellesmere

Era il figlio di George Egerton, II conte di Ellesmere, e di sua moglie, Lady Mary Campbell, figlia di John Campbell, I conte di Cawdor.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Francis Egerton, III conte di Ellesmere · Mostra di più »

Frank Harris

Emigrò dapprima in Inghilterra, dove diresse Vanity Fair e fondò il settimanale The Candid Friend (nel 1901), poi negli USA, quale direttore del Pearson's Magazine.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Frank Harris · Mostra di più »

George Bowyer, VII baronetto

Nato a Radley Hall nel Berkshire (oggi Oxfordshire), George era figlio di sir George Bowyer, VI Baronet e di sua moglie, Anne Hammond Douglas.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e George Bowyer, VII baronetto · Mostra di più »

George Cavendish-Bentinck

Era l'unico figlio di Lord Frederick Cavendish-Bentinck, quarto figlio del primo ministro William Cavendish-Bentinck, III duca di Portland, e di sua moglie, Mary Lowther, figlia di William Lowther, I conte di Lonsdale.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e George Cavendish-Bentinck · Mostra di più »

Harry Primrose, VI conte di Rosebery

Era il figlio di Archibald Philip Primrose, V conte di Rosebery, primo ministro del Regno Unito (1894-1895), e di sua moglie, Hannah de Rothschild.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Harry Primrose, VI conte di Rosebery · Mostra di più »

Henrietta Ward

Le sue opere si collocano nell'Inghilterra vittoriana e nei primi anni del '900.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henrietta Ward · Mostra di più »

Henry Dawson-Damer, III conte di Portarlington

Henry John Reuben Dawson-Damer era figlio del fratello del II conte di Portarlington e sul modello dello zio, il 17 novembre 1841 decise di intraprendere la carriera militare, divenendo cornetta nel Queen's Own Dorset Yeomanry.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Dawson-Damer, III conte di Portarlington · Mostra di più »

Henry Elliot

Nato a Ginevra dal politico inglese Gilbert Elliot-Murray-Kynynmound, II conte di Minto e da Maria Brydone, figlia di Patrick Brydone, Elliot ricevette un'educazione adatta al suo ceto sociale: studiò infatti all'Eton College e al Trinity College di Cambridge, anche se non conseguì mai la laurea.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Elliot · Mostra di più »

Henry Lennox

Lennox era il figlio terzogenito di Charles Gordon-Lennox, V duca di Richmond, e di sua moglie lady Caroline, figlia del Feldmaresciallo Henry Paget, I marchese di Anglesey.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Lennox · Mostra di più »

Henry Montagu Douglas Scott, I barone Montagu di Beaulieu

Era il secondogenito di Walter Montagu Douglas Scott, V duca di Buccleuch, e di sua moglie, Charlotte Anne Thynne, figlia di Thomas Thynne, II marchese di Bath.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Montagu Douglas Scott, I barone Montagu di Beaulieu · Mostra di più »

Henry Percy, VII duca di Northumberland

Era figlio di Algernon Percy, VI duca di Northumberland, e Lady Louisa Drummond, figlia di Henry Drummond.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Percy, VII duca di Northumberland · Mostra di più »

Henry Portman, II visconte Portman

Portman era il figlio di Edward Portman, I visconte Portman, e di Lady Emma Lascelles, figlia di Henry Lascelles, II conte di Harewood.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Portman, II visconte Portman · Mostra di più »

Henry Wellesley, III duca di Wellington

Henry Wellesley era il figlio primogenito di Lord Charles Wellesley e pertanto nipote di Arthur Wellesley, I duca di Wellington.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Henry Wellesley, III duca di Wellington · Mostra di più »

Horace Farquhar, I conte Farquhar

Nato a Goldings, nei pressi Hertford, Farquhar era il quinto di sei figli di Minto Townsend-Farquhar, 2 ° Baronetto, e di sua moglie Erica Mackay, l'unica (ma illegittima) figlia di Eric Mackay.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Horace Farquhar, I conte Farquhar · Mostra di più »

Hugh Dawnay, VIII visconte Downe

Era il secondo figlio di William Dawnay, VII visconte Downe, e di sua moglie, Mary Isabel Bagot, figlia di Richard Bagot, vescovo di Bath e Wells.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Hugh Dawnay, VIII visconte Downe · Mostra di più »

Hugo Charteris, XI conte di Wemyss

Era il figlio di Francis Charteris, X conte di Wemyss, e di sua moglie, Lady Anne Frederica, figlia di Thomas Anson, I conte di Lichfield.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Hugo Charteris, XI conte di Wemyss · Mostra di più »

Il mago (Maugham)

Il mago (The Magician) è un romanzo dello scrittore inglese William Somerset Maugham, pubblicato per la prima volta nel 1908.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Il mago (Maugham) · Mostra di più »

James Hudson

È stato Ministro di Sua Maestà Britannica a Torino dal 1852 al 1863 e protagonista della diplomazia europea nel Risorgimento.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e James Hudson · Mostra di più »

James Ward

Nato a Londra, fratello minore dell'incisore William Ward, James Ward subì l'influenza di vari artisti, ma la sua carriera è solitamente suddivisa in due periodi: fino al 1803 si ispirò all'opera del cognato George Morland; successivamente a Rubens.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e James Ward · Mostra di più »

Jane Austen

Figlia del pastore anglicano George Austen e di Cassandra Leigh, Jane Austen nacque il 16 dicembre del 1775 a Steventon, nello Hampshire, un piccolo villaggio nel sud dell'Inghilterra.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Jane Austen · Mostra di più »

Jodie Marsh

È apparsa in topless in alcune riviste e giornali scandalistici ed ha partecipato nel proprio reality show, Totally Jodie Marsh.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Jodie Marsh · Mostra di più »

John Lambton, III conte di Durham

Era il figlio di George Lambton, II conte di Durham, e di sua moglie, lady Frances Beatrix Hamilton, figlia di James Hamilton, I duca di Abercorn.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e John Lambton, III conte di Durham · Mostra di più »

Jules Grévy

È stato Presidente della Repubblica di Francia dal 20 gennaio 1879 al 2 dicembre 1887.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Jules Grévy · Mostra di più »

Jules-Albert De Dion

Nato da una famiglia della ricca nobiltà francese, di antica origine belga, il conte De Dion visse una gioventù agiata e spensierata.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Jules-Albert De Dion · Mostra di più »

L'amministratore

L'amministratore (The Warden) è un romanzo dello scrittore inglese Anthony Trollope, pubblicato per la prima volta il 5 gennaio 1855.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e L'amministratore · Mostra di più »

Leslie Ward

Disegnò o dipinse numerosi ritratti, regolarmente pubblicati sulla rivista inglese Vanity Fair, con lo pseudonimo "Spy".

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Leslie Ward · Mostra di più »

Liborio Prosperi

Conosciuto anche come Libero Prosperi, è stato un caricaturista che fece parte di un famoso gruppo internazionale che disegnava per la rivista Vanity Fair di Thomas Gibson Bowles.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Liborio Prosperi · Mostra di più »

Luke Fildes

All'età di diciassette anni, Luke Fildes divenne uno studente della Warrington School of Art.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Luke Fildes · Mostra di più »

Mark Zuckerberg

Al 2018, secondo la rivista Forbes, è il 5º uomo più ricco del mondo, con un patrimonio stimato di 71 miliardi di dollari.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Mark Zuckerberg · Mostra di più »

Melchiorre De Filippis Delfico

Terzo figlio di Gregorio De Filippis Dèlfico, conte di Longano, che unì il suo cognome a quello della moglie Marina Dèlfico, unica figlia di Orazio e ultima rappresentante della sua famiglia.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Melchiorre De Filippis Delfico · Mostra di più »

Movimento per l'Emancipazione del Delta del Niger

Il Movimento per l'Emancipazione del Delta del Niger (o anche MEND, dall'acronimo inglese Movement for the Emancipation of the Niger Delta) è un movimento militante composto da nativi della zona del delta del Niger, in Nigeria.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Movimento per l'Emancipazione del Delta del Niger · Mostra di più »

Philipp von Brunnow

Di origini tedesche ma trapiantato in Russia, il barone Philipp von Brunnow studiò tra il 1815 ed il 1818 all'Università di Lipsia laureandosi in giurisprudenza e scienze politiche per poi decidere di intraprendere la carriera diplomatica al servizio dell'Impero russo.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Philipp von Brunnow · Mostra di più »

Robert Kingscote

Era il figlio del colonnello Thomas Henry Kingscote, di Kingscote Park, e della sua prima moglie, Isabella Anne Frances Somerset, figlia di Henry Somerset, VI duca di Beaufort.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Robert Kingscote · Mostra di più »

Robert St Clair-Erskine, IV conte di Rosslyn

Era il figlio di James St Clair-Erskine, III conte di Rosslyn, e di sua moglie, Frances Wemyss.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Robert St Clair-Erskine, IV conte di Rosslyn · Mostra di più »

Rudolph Feilding, IX conte di Denbigh

Era il figlio di Rudolph Feilding, VIII conte di Denbigh, e della sua seconda moglie, Mary Berkeley.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Rudolph Feilding, IX conte di Denbigh · Mostra di più »

Rudolph Feilding, VIII conte di Denbigh

Era il figlio di William Feilding, VII conte di Denbigh, e di sua moglie, Lady Mary Elizabeth Kitty Moreton.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Rudolph Feilding, VIII conte di Denbigh · Mostra di più »

Sidney Greville

Era il figlio di George Greville, IV conte di Warwick, e di sua moglie, Anne Charteris.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Sidney Greville · Mostra di più »

Thomas Gibson Bowles

È stato il fondatore delle riviste The Lady e Vanity Fair.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Thomas Gibson Bowles · Mostra di più »

Timeflies

Timeflies è un duo statunitense, formatosi nell'ottobre 2010 a Boston, composto dal produttore Rob Resnick (26 maggio 1989) e dal cantante Cal Shapiro (3 ottobre 1988).

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Timeflies · Mostra di più »

Vanity Fair

Vanity Fair, in italiano La fiera della (o delle) vanità, è originariamente il titolo d'un romanzo di William Makepeace Thackeray.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Vanity Fair · Mostra di più »

Vanity Fair (1913-1936)

Vanity Fair è stata una rivista statunitense pubblicata dal 1913 al 1936.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Vanity Fair (1913-1936) · Mostra di più »

Verney Lovett Cameron

Nacque a Radipole, nei pressi di Weymouth, Dorset.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Verney Lovett Cameron · Mostra di più »

Vittorio Emanuele Taparelli d'Azeglio

Vittorio Emanuele Taparelli d'Azeglio era figlio dei nobili Roberto e Costanza Alfieri di Sostegno, oltre che nipote di Massimo d'Azeglio che lo tenne a battesimo e dal quale si guadagnò il soprannome di minimo (per distinguerlo appunto dallo zio "Massimo").

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Vittorio Emanuele Taparelli d'Azeglio · Mostra di più »

When We Were Very Young

When We Were Very Young (in italiano: Quando eravamo molto giovani) è un libro di poesie dello scrittore britannico A. A. Milne, illustrato da E. H. Shepard.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e When We Were Very Young · Mostra di più »

William Carington

Carington era il secondo figlio di Robert Carrington, II barone Carrington, e della sua seconda moglie, Charlotte Augusta Annabella, figlia di Peter Drummond-Burrell, XXII barone Willoughby.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Carington · Mostra di più »

William FitzClarence, II conte di Munster

Era il figlio di George FitzClarence, I conte di Munster, figlio illegittimo di Guglielmo IV del Regno Unito e dell'attrice Dorothea Jordan, e di Mary Wyndham, figlia illegittima di George Wyndham, III conte di Egremont.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William FitzClarence, II conte di Munster · Mostra di più »

William Henry Gladstone

Primo figlio del quattro volte primo ministro William Ewart Gladstone e fratello di Henry Neville e Herbert John, fu membro del parlamento per vent'anni, nelle file del Liberal Party: dal 1865 al 1868 fu il rappresentante della circoscrizione di Chester, dal 1868 al 1880 di Whitby, dal 1880 al 1885 dell'East Worcestershire.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Henry Gladstone · Mostra di più »

William Legge, VI conte di Dartmouth

Era il figlio di William Legge, V conte di Dartmouth, e di sua moglie, Lady Augusta, figlia di Heneage Finch, V conte di Aylesford.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Legge, VI conte di Dartmouth · Mostra di più »

William Patrick Adam

Figlio dell'ammiraglio Sir Charles Adam e di Elizabeth Brydone, studiò alla scuola di Rugby e al collegio della trinità di Cambridge.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Patrick Adam · Mostra di più »

William Pleydell-Bouverie, V conte di Radnor

Era il figlio di Jacob Pleydell-Bouverie, IV conte di Radnor, e di sua moglie, Lady Mary Augusta Frederica Grimston, figlia di James Grimston, I conte di Verulam.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Pleydell-Bouverie, V conte di Radnor · Mostra di più »

William Ward, I conte di Dudley

Era il figlio di William Ward, X barone Ward, e di sua moglie, Amelia Pillans.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e William Ward, I conte di Dudley · Mostra di più »

Word ladder

Word Ladder (letteralmente scala delle parole) è un gioco di carta e matita inventato da Lewis Carroll, l'autore di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Word ladder · Mostra di più »

Yfke Sturm

Unica figlia di una giornalista e di un ispettore ambientale, viene scoperta nel 1997 in un centro commerciale ad Amsterdam da uno scout di Elite Model Management; nello stesso anno viene iscritta alla sezione olandese del concorso Elite Model Look vincendolo e passando alla fase finale che si terrà a Nizza.

Nuovo!!: Vanity Fair (rivista britannica) e Yfke Sturm · Mostra di più »

Riorienta qui:

Vanity Fair (rivista inglese).

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »