Logo
Unionpedia
Comunicazione
Disponibile su Google Play
Nuovo! Scarica Unionpedia sul tuo dispositivo Android™!
Installa
l'accesso più veloce di browser!
 

Qahtaba ibn Shabib

Qaḥṭaba ibn Shabīb b. Khālid b. Maʿdān al-Ṭāʿī, dei B. Nabhān, era forse nipote d'un seguace del quarto califfo ʿAlī b. Abī Ṭālib, nonché primo Imam sciita.

33 relazioni: Abbasidi, Abu l-Abbas al-Saffah, Abu Muslim, Ahl al-Bayt, Ahmad ibn Yahya al-Baladhuri, Beirut, Comandante dei credenti, Encyclopaedia of Islam, ʿAlī ibn Abī Ṭālib, Gorgan, Governatori omayyadi dell'Iraq, Ibn Hubayra, Imam, Iraq, Kharigismo, Khorasan, Kufa, Laqab, Mazar-i Sharif, Merv, Moschea, Nahavand, Naqib, Nasr ibn Sayyar, Nishapur, Omayyadi, Sarakhs, Sciismo, Tigri, Tus (Iran), Wali (governatore), 748, 749.

Abbasidi

Gli Abbàsidi (in arabo: عباسيون‎, ʿAbbāsiyyūn) furono una dinastia califfale musulmana che governò il mondo islamico dal 750 al 1258.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Abbasidi · Mostra di più »

Abu l-Abbas al-Saffah

Figlio dell'Abbaside Muḥammad b. ʿAlī b. ʿAbd Allāh, la sua proclamazione a califfo avvenne in realtà il 26 novembre del 749, nella moschea di Kufa, la medesima in cui, non a caso, era caduto assassinato il quarto califfo musulmano ālib, nel cui ricordo e per i "buoni diritti" a governare la Umma della sua discendenza s'era organizzato il fronte anti-omayyade.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Abu l-Abbas al-Saffah · Mostra di più »

Abu Muslim

Abū Muslim nacque forse nella città di Balkh del lontano Khorasan (moderno Afghanistan), ma crebbe in Iraq, a Kufa.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Abu Muslim · Mostra di più »

Ahl al-Bayt

Ahl al-Bayt ("Gente del Casato di Maometto") furono, fin dalla seconda metà del VII secolo, i parenti convertiti e i discendenti del profeta Maometto.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Ahl al-Bayt · Mostra di più »

Ahmad ibn Yahya al-Baladhuri

Abū l-Ḥasan Aḥmad b. Yaḥyā b. Jābir b. Dāwūd al-Balādhurī è stato uno storico persiano, vissuto nel IX secolo (III secolo dell'Egira).

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Ahmad ibn Yahya al-Baladhuri · Mostra di più »

Beirut

Beirut (AFI:;, Bayrūt; in francese Beyrouth; con riferimento all'antichità Berito,; in tempi medievali Baruti) è la capitale del Libano.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Beirut · Mostra di più »

Comandante dei credenti

L'espressione Comandante dei Credenti in arabo Amīr al-Muʾminīn (lett. "Comandante dei credenti", e non - come erroneamente spesso riportato - "Principe dei Credenti") equivale perfettamente al sostantivo Califfo.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Comandante dei credenti · Mostra di più »

Encyclopaedia of Islam

La Encyclopaedia of Islam (EI), come pure la sua consorella in lingua francese, Encyclopédie de l'Islam, è un'enciclopedia tematica su un ampio spettro di aspetti della cultura islamica e della storia dell'Islam.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Encyclopaedia of Islam · Mostra di più »

ʿAlī ibn Abī Ṭālib

Secondo gli sciiti avrebbe dovuto essere il successore di Maometto, ma fu preceduto da tre califfi: Abū Bakr (632-634), 'Omar ibn al-Khattàb (634-644) e 'Othmàn ibn 'Affàn (644-656).

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e ʿAlī ibn Abī Ṭālib · Mostra di più »

Gorgan

Gorgan, ossia Gorgān che - come l'antico toponimo Hyrcania - (significa "Terra dei lupi") è una città del nordest dell'Iran, all'estremo sudest del mar Caspio.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Gorgan · Mostra di più »

Governatori omayyadi dell'Iraq

Elenco dei Governatori omayyadi dell'Iraq.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Governatori omayyadi dell'Iraq · Mostra di più »

Ibn Hubayra

Visir del Califfo abbaside al-Muqtafī e del suo successore al-Mustanjid, ricevette un'istruzione classica, che lo portò a studiare le scienze del Corano (filologia, linguistica, Sharīʿa ed esegesi), approfondendo le sue conoscenze in materia di ḥadīth e di fiqh, secondo il madhhab hanbalita.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Ibn Hubayra · Mostra di più »

Imam

Il termine imàm (pronuncia imàm, dall'arabo إمام, imām, che fa riferimento a una radice lessicale che indica lo "stare davanti" e, quindi, "essere guida"), può indicare tanto una preclara guida morale o spirituale (ed è questo l'uso che per lo più se ne fa in ambiente politico) quanto un semplice devoto musulmano che sia particolarmente esperto nei movimenti rituali obbligatori della preghiera canonica ṣalāt.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Imam · Mostra di più »

Iraq

L'Iraq, ufficialmente Repubblica d'Iraq, è uno Stato dell'Asia occidentale.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Iraq · Mostra di più »

Kharigismo

Il Kharigismo è un ramo dell'Islam, distaccatosi dagli altri all'epoca del quarto califfo ʿAlī ibn Abī Ṭālib, in stretta correlazione con l'insurrezione del governatore di Siria Muʿāwiya ibn Abī Sufyān che reclamava giustizia per la morte di ʿOthmān ibn ʿAffān, suo stretto parente, e che si opponeva verosimilmente alla deposizione disposta ai suoi danni da ʿAlī.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Kharigismo · Mostra di più »

Khorasan

La provincia iraniana del Khorasan prima della divisione del 2004 Khorāsān (in persiano: خراسان) (anche trascritto nella forma araba Khurāsān) era una regione situata nella parte orientale dell'Iran.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Khorasan · Mostra di più »

Kufa

Kufa è una città dell'Iraq.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Kufa · Mostra di più »

Laqab

Laqab è il titolo onorifico o il soprannome che nell'onomastica araba serve talora a indicare eventuali particolarità fisiche o morali, mestieri o professioni di un soggetto.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Laqab · Mostra di più »

Mazar-i Sharif

Mazar-i Sharif (in) è la quarta maggiore città afghana, con una popolazione di 300.600 abitanti (stima del 2006).

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Mazar-i Sharif · Mostra di più »

Merv

Merv (in arabo Marw; in cinese 木鹿, Mulu), fu una capitale (capitale orientale dal 1118 al 1153) della satrapia achemenide di Margiana all'interno dell'Impero selgiuchide, in seguito Alessandria e Antiochia in Margiana (greco Αντιόχεια της Μαργιανήs), situata nell'attuale Turkmenistan.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Merv · Mostra di più »

Moschea

La moschea, chiamata anticamente anche meschita, è il luogo di preghiera per i fedeli dell'islam.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Moschea · Mostra di più »

Nahavand

Nahāvand, Nihavand (arabo Nihāwand), Nehavend o Nahavend è una città dello shahrestān di Nahavand, circoscrizione Centrale, nella provincia di Hamadan.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Nahavand · Mostra di più »

Naqib

Naqīb, pl.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Naqib · Mostra di più »

Nasr ibn Sayyar

A tale carica fu nominato nell'anno 738.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Nasr ibn Sayyar · Mostra di più »

Nishapur

Nishapur (talvolta detta Neyshabur) è un'importante città dell'Iran, nella provincia del Razavi Khorasan, e capoluogo dell'omonimo shahrestān.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Nishapur · Mostra di più »

Omayyadi

Omayyadi (al sing. omayade, pron.) è il nome di due distinte dinastie califfali arabe che fanno derivare il loro nome dal clan di appartenenza, i Banū Umayya, a sua volta parte della tribù dei Banū Quraysh (o Coreisciti) della Mecca.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Omayyadi · Mostra di più »

Sarakhs

Sarakhs è il capoluogo dello shahrestān di Sarakhs, circoscrizione Centrale, nella provincia del Razavi Khorasan in Iran.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Sarakhs · Mostra di più »

Sciismo

L’Islam sciita («partito, fazione», sottinteso «di ʿAli e dei suoi discendenti») è il principale ramo minoritario dell'Islam (intorno al 15%).

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Sciismo · Mostra di più »

Tigri

Il Tigri (dall'antico persiano Tigrā-, poi divenuto Tigr, conservato nel curdo Tîj / Tûj / Tîr, mentre in sumerico era Idigna e in accadico Idiglat, da cui derivano l'aramaico ܕܝܓܠܐܬ; Deqlath - o anche Didschla -, il siriacoܕܹܩܠܵܬ; Deqlath, l'arabo دجلة; Dijla, il turco Dicle, l'ebraico חדקל; ḥiddeqel) è un importante fiume dell'Asia occidentale lungo 1.900 km.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Tigri · Mostra di più »

Tus (Iran)

Tus è stata un'antica città della provincia iraniana del Razavi Khorasan.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Tus (Iran) · Mostra di più »

Wali (governatore)

Il termine Wālī, indicato anche semplicemente Wali, ha indicato dal VII secolo fino al XX secolo il governatore di una grande provincia conquistata dagli Arabi musulmani e assoggettata dapprima al potere del califfato (wilāya,, ossia "governatorato"), e in seguito del califfato della Sublime Porta, in cui in turco-ottomano il sostantivo Wālī era pronunciato Valì e la parola wilāya diventava vilayèt.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e Wali (governatore) · Mostra di più »

748

048.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e 748 · Mostra di più »

749

049.

Nuovo!!: Qahtaba ibn Shabib e 749 · Mostra di più »

Riorienta qui:

Qaḥṭaba ibn Shabīb.

UscenteArrivo
Ehi! Siamo su Facebook ora! »